Novembre 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Aston Martin spiega perché il trasferimento nelle location della F1 è realistico



Scarica il lettore audio

Nel Gran Premio di SingaporeE il L’uscita di Lancia S Sebastian Vettel Ha concluso sesto e ottavo, il che ha regalato alcuni punti all’Aston Martin, che dopo la vittoria è passata dall’essere la nona squadra al settimo posto nella classifica costruttori. Hass S Alfa Tauri.

Non perdere la lotta per la Coppa del Mondo Piloti e Costruttori di F1 nel 2022:

In Giappone il quattro volte iridato tedesco è tornato bene chiudendo sesto con il posticipo Fernando AlonsoE quello di Silverstone è vicino Alfa Romeo sul tavolo. La differenza è stata ridotta da Da 27 a 7 punti In sole due prove, il team leader britannico, Mike crepaaveva riconosciuto che si trattava di una spinta morale, ma ha insistito sul fatto che dovevano mantenere il loro vantaggio su tutta la linea.

“La fiducia non è tutto, devi avere un’auto veloce”, ha detto. Motorsport.com Alla domanda sull’effetto su Aston Martin Da recenti appuntamenti. “Perché questo da solo non fa molto.”

“Sappiamo dove siamo con la nostra macchina, abbiamo fatto alcuni passi avanti nel corso dell’anno, ma con questo, in una gara normale, lotteremo per finire sesti”, ha detto. “Dobbiamo essere realistici, ce ne sono altri quattro a cui puntare. Se riusciamo a segnare o andare avanti, c’è la possibilità che possiamo ancora salire di una posizione”.

“Ma anche la situazione può cambiare rapidamente”, ha detto Crack. “Se una delle squadre in gara segna molto, possiamo perdere posizioni. Sono quattro gare, è un po’ lungo, dobbiamo resistere, penso che nelle ultime 12 gare abbiamo segnato 10, e puoi vedere che ci siamo facendo buoni progressi”.

READ  Coppa del mondo in Qatar 2022: ultime notizie in diretta | Flick: "La Spagna è molto chiara su tutti i suoi meccanismi, è una squadra che mi piace molto" | Qatar Coppa del Mondo 2022

in SuzukaVettel era sulla ghiaia dopo la prima curva dopo la sua collisione con Alonso, e la decisione di forare per le gomme intermedie alla ripresa della gara è stata fondamentale per la sua scalata nella classifica costruttori.

L’unico altro pilota che ha preso lo stesso sostituto è stato Nicola Latifiche è riuscito ad entrare in zona punti, indicando che era la strategia giusta: “Ne abbiamo parlato, abbiamo avuto tempo per discuterne, come la affronteremo”.

“Così abbiamo deciso insieme, all’ultimo minuto, che il pilota doveva fare una scelta, perché non vediamo come è la pista”, ha detto il manager dell’Aston Martin. “Da questo punto di vista lo è [Vettel] Ho avuto l’ultima parola”.

“Eravamo pronti e penso che fosse fondamentale, ma potevamo anche superare Latifi, perché senza di essa non saremmo finiti davanti a Fernando”. [Alonso]Quella era la cosa importante”.

In attesa della fine del mondo crepa Sottolinea che sebbene i quattro episodi siano molto diversi da quello in cui la squadra ha segnato punti, sono comunque ottimisti: “Le prossime gare sono molto simili per caratteristiche, non sono come Baku, Singapore e Monaco”.

“Quindi sarà più difficile per noi di quello che ho menzionato”, ha detto. “Avrebbe potuto piovere a San Paolo, dove c’è anche una gara sprint, quindi ci sono ancora possibilità”.

“Non c’è pista che pensiamo possa essere davvero dannosa per noi, quindi vedremo”, ha detto il capo del team Fernando Alonso. 2023.


Vuoi leggere le nostre notizie prima di chiunque altro e gratuitamente? Seguici Qui sul nostro canale Telegram E non ti perderai nulla. Tutte le informazioni a portata di mano!

READ  Christian Vieri chiede più minuti per Alexis Sanchez all'Inter: 'Inzaghi deve rispettarlo'