domenica, Giugno 16, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

L’avanzata dell’estrema destra francese alle elezioni europee potrebbe avere un impatto sui migranti, su Macron e sull’Ucraina

Parigi (AFP) – La leader francese di estrema destra Marine Le Pen non parteciperà alle elezioni del Parlamento europeo previste per il prossimo fine settimana, ma è probabile che ne emerga come una delle principali vincitrici.

I sondaggi d’opinione indicano che il Rassemblement National da lui guidato riceverà il maggior numero di voti in Francia, davanti al partito moderato e filo-imprenditoriale del presidente Emmanuel Macron. In tutta Europa, le idee nazionaliste e anti-immigrazione che Le Pen sostiene da anni stanno guadagnando terreno.

Le elezioni previste dal 6 al 9 giugno nei 27 paesi dell’Ue cambieranno la composizione del Parlamento europeo e la direzione fissata dalla Commissione europea, il ramo esecutivo dell’Ue, possibilmente verso destra e estrema destra. Ciò potrebbe avere un impatto duraturo sull’Unione europea e aumentare le possibilità di Le Pen di vincere la presidenza francese nel 2027, un’ambizione a lungo perseguita.

Jordan Bardella, il principale candidato del Rassemblement Nazionale al Parlamento europeo, è sostenuto dalla sua promessa di limitare la libertà di movimento dei migranti all’interno dei confini aperti dell’UE, allentare la pressione di Bruxelles sulla Russia e ridurre gli standard climatici del blocco.

“Noi sosteniamo l’idea di ripensare il modello europeo attorno all’idea di nazione. “Il modello di Macron è un modello del passato”, ha detto Bardella domenica durante una manifestazione a Parigi.

Nel frattempo, il movimento europeista di Macron sta perdendo slancio e la sua leader, Valérie Heyer, fatica a trovare un punto d’appoggio. Questa è una preoccupazione per Macron, che sta cercando di guidare gli sforzi europei per difendere l’Ucraina e rafforzare l’industria e le difese dell’UE.

Ora il più popolare Primo Ministro Gabriel Attal si è unito a Heer negli eventi elettorali, avvertendo gli elettori che l’unità europea postbellica duramente combattuta – e la stessa democrazia – è minacciata dal crescente autoritarismo.

READ  La figlia di Allende ringrazia Cuba e il Messico per la loro solidarietà con gli esuli dell'Escambray

“L’Europa è mortale, perché la guerra bussa alle nostre porte mentre le bombe vengono lanciate sull’Ucraina, sulla democrazia, sui nostri valori, e perché sappiamo che se la Russia vince, non si fermerà qui”, ha detto Attal durante una manifestazione la scorsa settimana. . .

Attal ha affermato che l’Europa sa “di non poter fare affidamento per sempre sugli Stati Uniti e ha bisogno di proteggersi (…) perché le sfide si moltiplicano, cambiamento climatico, grande tecnologia, intelligenza artificiale, e possiamo affrontarle solo insieme, 27”. da noi.”

Anche se gli elettori dell’UE eleggeranno i membri del Parlamento europeo, molti baseranno le loro decisioni su preoccupazioni nazionali. In Francia, molti dovrebbero usare la propria voce per esprimere la propria frustrazione nei confronti della gestione economica, del settore agricolo o della sicurezza di Macron, in un paese che sta per ospitare i Giochi Olimpici ad alto rischio.

A sinistra, i sondaggi d’opinione mostrano un inaspettato risveglio del Partito socialista francese, guidato dal suo candidato Raphael Glucksmann, che promette una politica climatica più ambiziosa e tutele per le aziende e i lavoratori europei.

Macron ha alienato i socialisti e i potenti conservatori tradizionali, i repubblicani, quando è salito al potere nel 2017, rappresentando una posizione centrista. Ma la frustrazione tra gli elettori di sinistra per le dure misure di Macron in materia di sicurezza e immigrazione, così come per la forte posizione filo-palestinese del partito di estrema sinistra Francia patriarcale, ha spinto alcuni a rivolgersi ai socialisti tradizionali.

Il presidente russo, i leader del Golfo Persico e altre potenze petrolifere “possono tagliare le forniture di gas o petrolio, ma non possono impedire che il vento soffi a Saint-Nazaire (la città atlantica francese) e che il sole splenda”. A Marsiglia. “Riacquisteremo la nostra libertà completando la transizione ecologica”, ha detto Glucksmann ai suoi seguaci la settimana scorsa.

READ  Calendario astronomico del 30 ottobre Cosa è successo in un giorno come questo?

Ma è la Le Pen – arrivata seconda dietro a Macron alle ultime elezioni nazionali – che dovrebbe beneficiare maggiormente del voto di protesta francese, come è successo al suo partito nelle precedenti elezioni europee del 2019. Lei non chiede più abbandonare l’Unione Europea e l’euro, ma piuttosto… Questo mira a ridurne i poteri e a disarmarlo dall’interno.

“In tutta Europa, i partiti nazionalisti stanno emergendo non per distruggere l’Unione Europea, ma per costruire una coalizione europea di paesi in grado di affrontare le sfide industriali, ambientali, migratorie e tecnologiche del 21° secolo”, ha detto Le Pen ai sostenitori del partito la settimana scorsa. “In Francia e in Europa stiamo vincendo la battaglia”.

Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles