venerdì, Giugno 21, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

L’azienda turca Defacto è impegnata nella digitalizzazione e nella manipolazione come leva per triplicare la propria produttività

Madrid – Nell’ambito di questa ultima edizione di Shoptalk Europe, la Fiera Internazionale del Retail, nella sua versione europea, si svolgerà a Barcellona dal 9 all’11 maggio 2023. Onder Senol, General Manager della Internet Region del retailer turco Defacto, ha finito per partecipare come uno dei relatori principali al convegno “Supply Chain Innovations”. Giovedì pomeriggio si è svolto un incontro di cui ha approfittato per sottolineare il maggior ruolo strategico che gli sviluppi della digitalizzazione e della tecnologia giocheranno nel prossimo futuro per l’azienda, nonché in relazione al suo fermo impegno nei confronti della Spagna.

Fondata in Turchia nel 2005 e attualmente presente in più di 93 paesi in diverse parti del mondo, con una struttura composta da più di 500 negozi fisici, più di 14.000 dipendenti e diverse piattaforme di commercio online, Defacto si distingue come leader completo nel settore campo della moda e della vendita al dettaglio, che è riuscita a evolversi dall’essere un’azienda specializzata nella progettazione e produzione di abbigliamento, fino a offrire anche un’esperienza di acquisto immersiva completa. e completo canale. L’obiettivo che il team di oltre 300 lavoratori faccia parte della divisione “Defacto Technology”, responsabile della progettazione e costruzione delle loro infrastrutture tecnologiche omnicanale, a cui hanno finito per aggiungere più di 700 dipendenti che fanno parte del suo progetto dirompente ” Salta”. Un piano strategico pensato per potenziare ulteriormente la digitalizzazione delle proprie operazioni e delle proprie esperienze di acquisto, con un focus primario sulla personalizzazione dell’esperienza e su nuovi fattori come la motivazione, che proprio sono finiti a far parte dell’intervento di Senol durante l’ultimo giorno della precedente edizione di Shoptalk Europe, insieme a Cassandra Bergsland, Omnichannel Director di John Lewis Partnership, e Carlos Hernández Bermejo, General Manager Retail di Just Eat Takeaway, durante una presentazione incentrata sulle opzioni di consegna redditizie e orientate al cliente che le aziende sono in grado di offrire.

READ  BNDES sostiene la produzione di biocarburanti ed elettricità dai rifiuti industriali all'interno di San Paolo

“In questo progetto sono coinvolte più di 700 persone, dove converge la gamification, che è un trend importante nel settore”, così come le tecnologie orientate a “utilizzare il metaverso e l’omnichannel”, Senol ha aperto i dettagli durante il suo intervento, come e come ci hanno fatto notare dalla direzione dello stesso fashion retailer turco. “Con Jump Up, DeFacto intende triplicare la sua produttività quest’anno”, ha sottolineato il direttore generale delle operazioni online di Defacto, sottolineando che la “crescente digitalizzazione” del settore “richiede continue innovazioni nella vendita al dettaglio”. Coloro che vogliono continuare a essere in prima linea nell’economia digitale di domani, ha avvertito Senol, devono dare la priorità alla digitalizzazione e alla tecnologia oggi, ponendole “in cima all’agenda aziendale”.

Crediti immagine: Defacto Fashion Designs, immagine per gentile concessione.

Esperienza “su misura” come leva per la crescita

Attraverso questa vasta rete commerciale attraverso la quale opera in più di 93 paesi, insieme a un massimo di 6 sottomarchi specializzati in diverse categorie di prodotti, che aspira a continuare ad espandersi attraverso diversi mercati strategici, tra cui la Spagna, poiché Defacto No aspirano ma a provare per offrire l’esperienza di acquisto perfetta e personalizzata a tutti i clienti che riescono a trovare, sia attraverso il supporto fisico che soprattutto digitale. Un canale solitamente più “flessibile” quando si tratta di generare esperienze di acquisto ad alto valore aggiunto, in una sfida in cui Defacto e le sue divisioni specializzate, e ora anche, nascono da questo strategico programma “Jump Up”, a loro dedicato con l’obiettivo di offrire una “shopping experience” di cui ti innamori “, facendo in modo che, grazie a queste leve di tecnologia e gioco, ogni cliente possa vivere un’esperienza di acquisto ‘su misura’”.

READ  Gli Stati Uniti hanno iniziato a imporre multe alle aziende che hanno promesso di utilizzarlo, ma limitandosi solo al marketing

Senol ha sottolineato a questo proposito durante il suo intervento che “la personalizzazione del servizio e dell’esperienza è il principio più importante per noi”. “Un design semplice durante l’utilizzo del sito Web o dell’applicazione, un sistema di pagamento semplice e sicuro, una chiara visualizzazione dei prodotti e delle loro caratteristiche, nonché resi e cambi semplici e comprensibili” si rivelano elementi “importanti” per raggiungere i clienti nel modo più modo efficiente, aggiunge.

Promuovere la digitalizzazione e il suo modello di franchising

Economicamente, dal 2016, l’azienda con sede in Turchia è stata immersa in un ambizioso piano di crescita internazionale basato su strategie di marketing multicanale, che ha portato l’azienda a rafforzare la sua portata globale, generando il 41% dei suoi ricavi nei mercati internazionali. Una crescita che stanno cercando di potenziare grazie a questo nuovo progetto “Jump Up” per una maggiore digitalizzazione delle loro operazioni e strategie, con il quale sperano, in linea con quanto già indicato, di triplicare la loro produttività.

“Attraverso una strategia di marketing integrata basata su un’analisi approfondita dei dati dei clienti, Defacto continua ad evolversi e concentrarsi sulla soddisfazione del cliente” attraverso “consigli personalizzati sui prodotti, consigli di stile e diverse opzioni di consegna”, sottolineano. Dalla multinazionale turca fashion management. Il consolidamento delle sue operazioni di canale online, che si è verificato mentre la società continua a portare avanti il ​​suo obiettivo di rafforzare la sua rete fisica, con un piano ambizioso progettato per “far crescere il nostro canale in franchising del 300 percento”. In Europa, per un “periodo di 3 anni”, Serdar Ersoy, direttore generale del dipartimento di canali di vendita alternativi e sviluppo aziendale di DeFacto, è stato responsabile dei progressi alla fine del 2022.

READ  Il 41% dei colombiani ha un reddito solo per sopravvivere, secondo lo studio

“Poiché Defacto privilegia il modello di business basato sulle aziende, abbiamo sviluppato una nuova generazione di modello di franchising invece del modello all’ingrosso comune in tutto il mondo”, lo stesso Ersoy era responsabile dei dettagli, nell’ambito della mostra specializzata Mapic organizzato a Cannes a fine novembre 2022. «La caratteristica principale di questo modello che distingue Defacto dagli altri player di questo segmento è la perfetta integrazione di questo canale distributivo con gli altri nostri canali», ha cercato di evidenziare Ersoy. A tal proposito, “gestiamo tutte le operazioni secondo il principio del franchising operativo a 360 gradi”, al fine di “assicurare lo stesso livello di servizio nella selezione dei franchisee in tutti i Paesi”. “Non gestiamo i nostri franchising separatamente dalla nostra attività, ma piuttosto siamo coinvolti nell’intero business, dalla ricerca di un punto vendita, attraverso la costruzione, la selezione dei prodotti, la pianificazione e i prezzi, fino alla struttura dell’efficienza operativa”, in questo modo “andiamo avanti con i nostri partner commerciali”. “Ci sforziamo di garantire che tutti i nostri franchising operino in armonia con il DNA del nostro marchio”, ha aggiunto. “La nostra massima priorità” è “garantire che i nostri partner commerciali crescano rapidamente, in modo redditizio e affidabile”.

Potrebbe piacerti anche:
Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles