Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le autorità sanitarie avvertono di un’epidemia di chikungunya in Paraguay

I rappresentanti del Ministero della Salute e dei Comuni della Direzione Centrale hanno tenuto una riunione, venerdì, per aggiornare la situazione epidemiologica e proporre misure volte a calmare la diffusione della malattia, trasmessa dalle zanzare infette.

E la National News Agency ha riferito che il maggior numero di contagiati si concentra nei comuni di Limpio e Mariano Roque, dove si intensificano le fumigazioni per impedire la formazione di nuovi siti di riproduzione.

Secondo questo mezzo, le autorità temono che l’epidemia si diffonda ulteriormente a febbraio e marzo, quando riprenderanno le attività educative nel Paese.

Il capo della sanità, Julio Borba, ha spiegato che questo organismo accompagnerà i lavori di risanamento, l’eliminazione degli incubatoi, nonché la responsabilità dei comuni per i servizi di raccolta dei rifiuti.

Allo stesso modo, il direttore della sorveglianza sanitaria, Guillermo Sequera, ha esortato i residenti a fare attenzione e recarsi al centro sanitario più vicino in caso di sintomi come dolori addominali e sanguinamento.

Il ministero della Salute ha annunciato, il 13, il decesso di una donna di 73 anni, primo decesso denunciato nel territorio nazionale per questa malattia.

La chikungunya, che viene trasmessa dalle zanzare Aedes aegypti e Aedes albopictus, provoca tra le sue manifestazioni più comuni febbre e mal di testa, disturbi articolari ed eruzioni cutanee, malessere che scompare in circa una settimana.

ode/mpv

READ  10 anni dal “salvataggio” della Grecia: una catastrofe sociale