Gennaio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le azioni del Texas Oil sono aumentate dello 0,79% a $ 71,66

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 dicembre 2021 – 14:26

New York, 16 dicembre (EFE). – Il prezzo del Texas Intermediate Oil (WTI) ha aperto oggi, giovedì, con un rialzo dello 0,79% e si è attestato a 71,66 dollari al barile, dopo l’annuncio della Federal Reserve degli Stati Uniti. ) e il calo delle scorte di petrolio negli Stati Uniti.

Alle 9:15 ora locale (14:15 GMT) sul New York Mercantile Exchange (Nymex), i futures WTI con consegna a gennaio hanno totalizzato $ 0,79 rispetto alla chiusura precedente.

Il trend negativo testimoniato dai prezzi del petrolio nelle sessioni precedenti per il timore di imporre restrizioni per fermare l’espansione della variabile omicron del Corona virus, è stato corretto ieri in mezza giornata dopo l’annuncio della Federal Reserve, che prevedeva un’accelerazione nel ridurre il programma di stimolo economico dovuto al buon andamento dell’economia.

“L’economia è forte e non ha più bisogno di questo supporto monetario”, ha detto ieri il presidente della Fed Jerome Powell.

Oltre all’ottimismo instillato dalla Federal Reserve, il prezzo è stato sostenuto anche dai dati pubblicati ieri dall’Energy Information Administration (EIA, per la sua sigla inglese), che hanno confermato che le riserve di petrolio sono scese la scorsa settimana a 4,6 milioni di barili e si sono stabilizzate. a 428,3 milioni di barili.

Abbondano i dati sulla ripresa della domanda e dell’attività economica.

Questi dati positivi hanno prevalso anche su quelli presentati all’inizio della settimana dall’Agenzia Internazionale per l’Energia (AIE), che prevede un calo degli alti prezzi mondiali del petrolio entro il 2022 a causa dell’aumento della produzione, della liberazione delle riserve, dell’aumento della raffinazione e dell’emergere di un nuova alternativa al virus Covid-19.

READ  7 aspetti economici che influenzeranno i tuoi soldi - InfochannelInfochannel

E l’agenzia ha affermato nel rapporto settimanale sul mercato petrolifero, che ha inciso sul calo dei prezzi del petrolio, che la domanda mondiale di greggio ridurrà temporaneamente la sua ripresa, ma senza rallentarla, a causa del nuovo aumento globale dei casi di Corona virus, e tornerà ai livelli pre-pandemia nel 2022. EFE

jfu / pddp

© EFE 2021. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di EFE SA, è espressamente vietata.