Maggio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le inondazioni in Sud Africa uccidono 395, mentre annunciate altre piogge – Juventud Rebelde

Pretoria, 15 aprile – Il bilancio delle vittime delle devastanti inondazioni in Sud Africa questo venerdì è salito a quasi quattrocento, in particolare
Nella regione meridionale del Paese, hanno confermato le autorità.

L’area più colpita è la provincia orientale del KwaZulu-Natal, il cui centro è il gigante Durban. La forte pioggia di lunedì scorso ha continuato ad avere terribili conseguenze mentre le operazioni di soccorso sono continuate. Tuttavia, le prospettive non sono incoraggianti dopo che è prevista più pioggia durante il fine settimana.

Il Sudafrica sta attraversando un momento delicato a causa delle forti piogge verificatesi la scorsa settimana che hanno causato inondazioni e altri danni nella provincia del KwaZulu-Natal. Finora sono morte 395 persone, ma le autorità si rendono conto che il numero potrebbe aumentare una volta che le operazioni di soccorso andranno avanti.

La maggior parte dei decessi è avvenuta nell’area urbana della città portuale di Durban, la città più popolosa del KwaZulu-Natal e la terza più grande del Sud Africa, ha affermato Sifu Hlumuka, consigliere regionale del governo cooperativo e degli affari tradizionali. Ci sono stati anche gravi infortuni a Ilimbi.

Ha anche spiegato che circa 40.723 residenti sono stati costretti a trasferirsi dalle loro case perché l’acqua ha allagato le loro case, isolato molti cittadini, interrotto i servizi elettrici e mancava l’acqua corrente, secondo France 24.

Per quanto riguarda i danni materiali, diverse strade sono state interrotte e più di 2.000 case sono state distrutte, oltre a 4.000 abitazioni informali. Mercoledì, il membro della squadra di soccorso Gareth Jamieson ha detto all’AFP che la situazione era stata un incubo.

READ  L'America Latina più vulnerabile al Covid-19 • Lavoratori

Il ministro delle finanze Enoch Gudungwana ha confermato oggi nei commenti al canale locale Newzroom Afrika che il governo ha 1.000 milioni di Rand sudafricani (circa 63 milioni di euro) immediatamente disponibili per la risposta alle inondazioni.

Il presidente Cyril Ramaphosa mercoledì ha definito questi eventi un tragico record. Il capo dello Stato ha affermato che questo è un tragico costo per il potere della natura e questa situazione richiede una risposta efficace da parte del governo.

Tuttavia, la situazione non dovrebbe finire presto: i meteorologi hanno avvertito che il maltempo dovrebbe estendersi fino alla fine della settimana.

Le squadre di soccorso cercano i sopravvissuti dopo il crollo di una casa a Durban, in Sud Africa. Foto: Agenzia di stampa francese

Anche le ferrovie sono state sospese a causa di frane e detriti sui binari. Il colosso navale danese Maersk ha comunicato che interromperà le sue attività portuali a Durban.

Nel frattempo, i funzionari regionali hanno sottolineato che una massiccia distruzione e ingenti danni a vite e infrastrutture sono stati inflitti a tutti gli strati sociali, dai distretti sociali, alle periferie e alle proprietà di lusso.

I soccorsi sono proseguiti negli ultimi giorni, soprattutto a Durban, la città più colpita dalle conseguenze e strategicamente situata a sud del continente, come principale sbocco dell’Oceano Indiano. Questo è il secondo duro colpo per Durban in questi mesi dopo lo scoppio del saccheggio e del saccheggio sociale lo scorso luglio.