Maggio 18, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le inondazioni sudafricane aggiungono 398 morti, 27 dispersi | internazionale | Notizia

Il bilancio delle vittime delle gravi inondazioni nella provincia sudafricana orientale del KwaZulu-Natal è aumentato oggi, sabato, con altri tre morti, portando il numero totale di morti a 398 e almeno 27 persone sono ancora disperse, riferiscono fonti ufficiali.

Le squadre di emergenza continuano a lavorare nell’area colpita, che è nuovamente in allerta per previsioni di forti piogge e vento.

“Secondo l’ultimo aggiornamento, il (numero di) morti è aumentato e ora si attesta a 398, con 27 persone ancora disperse”, ha confermato questo pomeriggio il Consiglio per il governo cooperativo e gli affari tradizionali del KwaZulu-Natal.

Autorità locali, Che ha descritto questo disastro come uno dei “momenti più bui” della storia della provinciaSi stima che circa 40.000 persone siano state colpite dalle inondazioni dall’inizio delle piogge torrenziali lunedì scorso.

Hanno anche stimato che 3.937 case sono state completamente distrutte e 8.039 case sono state parzialmente distrutte.

Il governo sudafricano ha dichiarato lo stato di disastro nella regione e L’esercito è stato schierato per assistere nei lavori di emergenza e cercare gli scomparsi.

L’entità del danno totale deve ancora essere determinata, ma ammonterà a perdite milionari, ha ammesso questa settimana il primo ministro del KwaZulu-Natal Sihle Zikalala.

La regione più colpita è la regione di Durban, che è la città più grande del KwaZulu-Natal e la terza più grande del Sud Africa. Le inondazioni hanno colpito in particolare le baraccopoli limitrofe, alcune delle quali sono state completamente spazzate via da acqua e smottamenti.

Un uomo passa davanti alle rovine di una casa alla periferia di Durban, il 15 aprile 2022, poiché non si sa dove si trovino dieci persone dopo che le loro case sono state spazzate via dopo forti piogge e inondazioni. Foto: Phil Majakoy/AFP

Anche l’infrastruttura elettrica, l’acqua corrente e molti centri medici sono stati gravemente danneggiati.

Secondo i calcoli di Mxulisi Kaunda, sindaco del consiglio comunale che ospita Durban (ufficialmente chiamato eThekwini), solo in quel comune i danni sarebbero stati stimati giovedì in 757 milioni di rand (circa 50 milioni di euro).

Il capo di Stato, Cyril Ramaphosa, ha visitato mercoledì scorso l’area colpita, dichiarandola un “disastro di proporzioni gigantesche”, oltre a collegare direttamente le inondazioni ai cambiamenti climatici.

La città di KwaZulu-Natal ha visto un aumento di questi tipi di eventi meteorologici estremi negli ultimi anni.

Il più grave di questi si è verificato più di recente nel 2019, quando piogge torrenziali e inondazioni hanno causato la morte di circa 80 persone nello stesso periodo dell’anno.

Anche questa provincia sta ancora affrontando la devastazione causata dai gravi disordini in Sud Africa nel luglio 2021, ecc. Sono stati testati più intensamente in particolare nel KwaZulu-Natal, dove sono stati registrati 275 dei 354 morti lasciati da quegli incidenti.. (me)

READ  L'Organizzazione Mondiale della Sanità ringrazia Cuba per l'interesse nella lotta al Corona virus