Maggio 17, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le Nazioni Unite chiedono seri negoziati per raggiungere la pace in Ucraina

Nazioni unite,-. Oggi, il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha sottolineato che sono urgentemente necessari seri negoziati per raggiungere la pace in Ucraina e porre fine ai pericolosi effetti sull’economia globale di questo conflitto.

Intervenendo davanti al Consiglio di sicurezza, il più alto rappresentante delle Nazioni Unite ha dettagliato il potente impatto di questo conflitto a livello globale e, soprattutto, sui paesi in via di sviluppo.

Il Ministro ha sottolineato la necessità di mettere sempre più a tacere le armi e ha rinnovato il suo appello a una tregua umanitaria.

Il diplomatico portoghese ha sottolineato che i prezzi dei generi alimentari sul mercato mondiale sono in aumento a causa del conflitto, così come i prezzi del gas e del petrolio.

Ha sottolineato che la guerra in Ucraina sembra già essere una delle più grandi sfide della storia moderna, poiché ha comportato una sfortunata perdita di vite umane e infrastrutture vitali e ha causato lo sfollamento di quasi 10 milioni di persone.

Il Segretario generale delle Nazioni Unite ha sottolineato il nostro dovere di agire ora e si è lamentato del fatto che le divisioni in seno al Consiglio di sicurezza impediscano decisioni al riguardo.

Guterres ha detto che i civili in Ucraina stanno pagando un prezzo pesante, chiedendo un’indagine indipendente sugli eventi nella città di Bucha vicino a Kiev.

Inoltre, ha chiesto di garantire la protezione dei diritti umani per tutte le persone e di assicurare alla giustizia gli autori delle violazioni.

Sabato sera sono emerse diverse foto di cadaveri sdraiati per le strade della città ucraina di Bucha, dalla quale le forze russe si sono ritirate il 30 marzo.

READ  Cuba celebra con risultati importanti la Giornata internazionale per la protezione dello strato di ozono (+ foto)

Il ministero della Difesa russo lo ha denunciato come un “teatro” preparato per i media occidentali.

Il procuratore generale ucraino, Irina Venediktova, ha indicato il giorno prima che 410 corpi di civili morti erano stati trovati alla periferia di Kiev.

Nel frattempo, le autorità russe hanno descritto le foto pubblicate come un montaggio e una provocazione, negando che la popolazione civile fosse stata maltrattata mentre la città era rimasta sotto il controllo delle sue forze.