Novembre 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Le persone vogliono essere nei metaversi”

È la prima donna spagnola a far sentire la sua voce DEFCON e BlackHat, due dei più grandi siti di hacker che si verificano a Las Vegas. Non è strano o antisociale. Lei è Leonie, 35 anni, ed è incredibilmente irrequieta e irrequieta (come se non avesse abbastanza guai, pubblica Le avventure del Cyber ​​Team, di Shackleton Books, che insegna ai ragazzi un comportamento appropriato usando Internet). Dopo essere diventato un analista di intelligence e entry Undici tracce, Dipartimento di sicurezza informatica di TelefónicaOra è a capo dell’ufficio Metaverse della società – sì, metaverse -.

Pensare che stava andando per un tennista d’élite.

Destra? Da piccola mi sono formata ad Albacete e molte estati sono andata all’accademia di Juan Carlos Ferrero, Equelite, a Villena. All’età di tredici anni è stata la campionessa assoluta di Castilla-La Mancha. All’età di 16 anni ci portò ad Al-Basit un famoso allenatore e preparatore fisico e superò i precedenti turni del campionato spagnolo.

cosa è successo?

Era anche una brava studentessa. A 17 anni è ora di prendere una decisione. Riguarda anche tutti gli sforzi finanziari che ha fatto mio padre.

“Sono nato in una base militare. Sono l’unico maschio e mio padre si è rivolto a me, indipendentemente dalla sua carriera”

Suo padre è un soldato.

Sono nato in una base militare. Sono figlio unico e mio padre si è rivolto a me, indipendentemente dalla sua carriera.

Non era né un tennista né un militare. Lezione di scienze dell’informazione.

Durante gli studi non è stata una carriera pratica e ho avuto esperienze come giornalista sportivo che non mi hanno permesso. Dato che mio padre conosceva molti dei profili di pubblica sicurezza, ho avuto la fortuna di parlare con analisti dell’intelligence. Così, avendo vissuto a Londra per un po’, ho iniziato ad allenarmi.

Il mondo degli hacker è un mondo molto maschile.

Non ho problemi. Ho lavorato per un’azienda di sicurezza informatica e nel 2013 sono entrata a far parte dell’Electronic Intelligence Unit di Telefónica. Il team era molto tecnico, mi hanno aiutato a capire la tecnologia e ho iniziato a programmare.

Quindi, mentre sei in viaggio?

La cosa migliore è studiare ingegneria, sì. Ma nel primo modulo su cui ho lavorato, l’analista “cattivo”. [programa malicioso] Il più brillante non ha preso un quarto dell’ESO. Nel mio caso, ho seguito una formazione in hacking e analisi forense, un master in analisi dell’intelligence, un’altra laurea in economia della logistica e della difesa e un’altra laurea in diritto tecnologico.

È una macchina!

In poche parole, dedico molte ore a ciò che amo. Scruto gli angoli della tecnologia, cercando i punti deboli, in modo che nessuno sia scioccato. Ora sono nel meraviglioso mondo del metaverso.

“L’età media alla quale utilizzeranno le tecnologie della realtà aumentata sarà compresa tra 20 e 32 anni”.

Cosa c’è di “cool” in questo?

Le persone vorranno sicuramente essere nei metaversi. Sarai in grado di vivere esperienze che non avresti in un mondo fisico. Contiene le funzioni tipiche di un social network, anche se per te e per me potrebbe essere difficile da capire.

Per me, certo. per te…

Prevediamo che l’età media per utilizzare le tecnologie della realtà aumentata sia compresa tra i 20 ei 32 anni.

A quali rischi saranno esposti?

Ci saranno rischi che ancora non sappiamo o da dove verranno, ma la connessione sarà comunque fondamentale. Eventuali opzioni sulla privacy che dovremo garantire. Ma non credo che saremo più esposti di quanto lo siamo ora.

READ  L'hostess del Superyacht guadagna $ 12.000 al mese

Come ci presentiamo ora?

Dobbiamo essere responsabili delle nostre informazioni trovate su Internet, poiché questa è la fonte degli attacchi più credibili. Esempio: se ricevi un messaggio di “phishing”. [suplantación de identidad] Ufficio postale e mentre aspetti un pacco, dai le informazioni che richiedono e accedi al tuo computer.

Accadranno grandi cose in futuro?

Bene, abbiamo già visto le aziende chiudere per settimane a causa di un attacco ransomware.

Compreso Telefónica, che nel 2017 ha ricevuto l’attacco informatico WannaCry.

incluso. Ma ci sono state molte altre società interessate.

“Quando avevo 11 anni avevo già un cellulare. Questo era il modo per andare ad allenarmi a Vilina e per i miei genitori sapere dove mi trovavo”

Hai un cellulare?

naturalmente!

E lo lasci in frigo come consigliato da Edward Snowden?

[Ríe] Quando avevo 11 anni, avevo già un gigante. Questo è stato il modo in cui sono andato ad addestrare Velina e ai miei genitori per sapere dove si trovava. I genitori possono limitare la comunicazione fino a un certo momento in modo che i bambini possano socializzare.

Notizie correlate

Quali altre precauzioni prende un hacker?

Presto attenzione alla configurazione dei servizi mobili e Internet, prestando attenzione alla privacy. Limito anche il tempo che trascorro su app come Instagram. Mi sono reso conto che passavo due ore al giorno sul dispositivo mobile.