Maggio 18, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le star povere di metallo sono più “amichevoli” con la vita

Le star povere di metallo sono più “amichevoli” con la vita

IL pianeti Si trovano in aree abitabili intorno Povere stelle di metallo sono i gol migliori Trova la vita potenziale extraterrestreSecondo lo studio pubblicato questa settimana dai ricercatori del Max Planck Institutes (Germania) e di altri centri internazionali sulla rivista Comunicazioni sulla natura.

Gli autori si sono concentrati su minerale, l’abbondanza di elementi più pesanti dell’idrogeno e dell’elio nella stella. Il nostro sole, dove ce ne sono più di 31.000 atomi di idrogeno per ogni atomo di ferroper riferimento, date le stelle ricche di metallo Chi ha più del solee i poveri che hanno di meno.

Hanno anche verificato che la quantità di metalli nella stella è correlata alle sue emissioni UV e che questo a sua volta nelle sue due forme (B e C) influisce sullo strato di ozono che i pianeti possono generare.

“La chiave è la diversa distribuzione dell’energia nelle stelle ricche e in quelle povere nei minerali verso le loro atmosfere stellarispiega a SINC l’autore principale, Anna Shapirodel Max Planck Institute for Solar System Research” e quella dello spessore dello strato di ozono È proporzionale al rapporto tra le radiazioni raggi ultravioletti – c (che producono ozonoper fotolisi dell’ossigeno) e per irraggiamento raggi ultravioletti – b (che distrugge l’ozono)”.

Questa relazione diminuisce con il metallico: È maggiore nelle stelle povere di metalli che in quelle ricche di metalli.Il ricercatore conferma. Nella prima prevale la radiazione ultravioletta, che permette la formazione di un denso strato di ozono, protettivo della vita.

Tuttavia, in quelli con più minerali, sebbene emettano meno radiazioni UV, Prevalgono i raggi UV-Bche è associato a uno strato di ozono scarso ed è inefficace per il supporto vitale.

READ  5 dispositivi Xiaomi per godersi l'estate nelle condizioni
La protezione delle atmosfere planetarie dalle dannose radiazioni ultraviolette dipende in gran parte dalla metallicità della stella ospite. / MPS / Hormesdesign.de

I ricercatori sono giunti a queste conclusioni dopo Modellazione delle atmosfere di ipotetici pianeti Ospiti simili alla Terra in stelle con diverse metallicità, confermando che i mondi orbitano attorno a stelle povere di metalli. Sono la protezione più UV.ha implicazioni per la ricerca di una possibile vita extraterrestre.

Questo risultato può essere utile a future missioni spazialicome il compito Piatto Agenzia spaziale europea (ESA), dal 2026 Analizzerà una vasta gamma di stelle alla ricerca di indizi di esopianeti abitabili.

Uno scenario sempre più difficile per la vita

Inoltre, lo studio è giunto a una conclusione paradossale: ad es età dell’universoE È probabile che diventi sempre più ostile alla vita. I metalli e altri elementi pesanti si formano all’interno delle stelle alla fine della loro vita per diversi miliardi di anni e, a seconda della loro massa, Vengono lanciati nello spazio sotto forma di venti stellari O in un’esplosione di supernova. Sono il materiale da costruzione per la prossima generazione di stelle.

Pertanto, ogni stella appena formata ce l’ha Materiali da costruzione più ricchi di minerali “Le stelle dell’universo si arricchiscono di metal a ogni generazione”, afferma Shapiro.

Secondo gli autori, anche la possibilità che i sistemi stellari producano vita è alta Diminuisce con il progredire dell’universo. Tuttavia, le sue ricerche extraterrestri non furono vane.

Dopotutto, molte stelle ospitano esopianeti Hanno all’incirca la stessa età del Sole.E sappiamo che la nostra stella ospita forme di vita complesse e interessanti su almeno uno dei suoi pianeti.

riferimento:

Anna V.Shapiro et al. “Le stelle ricche di metalli sono meno adatte allo sviluppo della vita sui loro pianeti. Comunicazioni sulla naturaE 2023.

READ  Il Paraguay lancerà il suo secondo satellite nello spazio e altre notizie positive