Gennaio 17, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le valute latinoamericane hanno chiuso miste tra l’avanzata globale del dollaro; le borse cadono

immagine del file. In questa illustrazione, scattata il 1° agosto 2016, si vedono banconote da $ 100 e 10.000 pesos cileni. REUTERS/Rodrigo Garrido/Illustration

Di Froilan Romero

SANTIAGO (Reuters) – Le valute dell’America Latina hanno registrato un finale misto venerdì, nel mezzo di un forte rally del dollaro nei mercati globali, mentre le borse della regione hanno chiuso per lo più la giornata con una perdita, in una sessione altamente volatile.

* È la fine della settimana quando le principali banche centrali del mondo hanno rivelato i loro piani per ridurre lo stimolo applicato per affrontare la pandemia e la Banca d’Inghilterra ha sorpreso i mercati alzando i tassi di interesse.

* Le diverse strade intraprese dalle banche hanno evidenziato profondi dubbi sull’impatto della variabile omicron del coronavirus sull’economia globale e visioni divergenti sull’aumento dell’inflazione, che ha accelerato fortemente negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, ma non così tanto in Europa e Giappone.

* L’indice del dollaro, che misura la valuta rispetto alle sei principali valute, ha chiuso in rialzo dello 0,7% circa.

* Il peso messicano ha perso i suoi guadagni iniziali e ha chiuso a 20,8330 per dollaro, una perdita dello 0,13% rispetto ai 20.050 pesos del prezzo di riferimento Reuters di giovedì e ha fatto un leggero aumento settimanale dello 0,16%.

* Gli analisti hanno affermato che gli investitori hanno continuato a digerire le decisioni prese da varie banche centrali questa settimana, tra cui la Federal Reserve statunitense e la Banca del Messico, dando una spinta ai mercati.

* Il principale indice azionario S&P/BMV IPC, composto da 35 delle società più liquide del mercato messicano, è salito dell’1,94% a 52.379,37 punti.

READ  150 aziende in El Salvador stanno già accettando bitcoin attraverso il mercato di Krypton

– Il real brasiliano è sceso dello 0,13% a 5,6959 unità rispetto al dollaro, mentre l’indice Bovespa della Borsa di San Paolo B3 è sceso dell’1,04% a 107200,56 unità.

* In Argentina il peso è sceso dello 0,05% a 101,96 / 101,97 per dollaro in un calo regolato dalla banca centrale, mentre l’indice azionario Merval alla Borsa di Buenos Aires è aumentato dello 0,29% a 83.234,04 unità, in un riquadro analizzarne le conseguenze. Bocciatura del budget 2022 presentato dal governo alla Camera dei rappresentanti.

“La bocciatura del budget potrebbe complicare le trattative con il fondo. Ora dobbiamo stare attenti ai passi che farà il partito al governo”, ha detto un operatore di borsa.

Il peso cileno è salito dello 0,95% a 839,50 / 839,80 per dollaro in una giornata volatile in vista delle elezioni presidenziali di domenica che hanno messo una forte pressione sulla valuta locale. Nel frattempo, l’indice principale della Borsa di Santiago, IPSA, è sceso dello 0,79%, a 4.357,78 unità.

* Domenica i cileni andranno a un sondaggio in cui il prossimo presidente sarà deciso tra il candidato di sinistra Gabriel Borek e il candidato ultraconservatore e favorito del mercato, Jose Antonio Caste, in un’elezione polarizzante che ha sollevato incertezza tra gli investitori.

“Entrambi i candidati hanno apportato importanti modifiche ai loro programmi, hanno introdotto concetti di saggezza e realismo”, ha affermato questa settimana Mario Marcel, presidente della Banca centrale del Cile, aggiungendo che ciò sarebbe utile per rassicurare gli investitori.

Il peso colombiano ha cancellato le perdite iniziali e ha chiuso in rialzo dell’1,11% a 3.974,32 per dollaro. Tuttavia, durante la settimana la moneta ha accumulato un calo dell’1,91%.

READ  El Corte Inglés e Tendam miglioreranno la loro redditività nel 2022, ma meno che nel 2019 | comp

* Il mercato ha chiuso prima che la banca centrale annunciasse un aumento del tasso di interesse di riferimento di 50 punti base al 3%, in linea con le aspettative in un contesto di aspettative di inflazione più elevate.

* Durante il mercato azionario, l’indice MSCI COLCAP ha perso lo 0,91% a 1.395,00 punti.

* Il consiglio di amministrazione della banca emittente ha iniziato la sua ultima riunione, poiché il mercato prevede un aumento del tasso di interesse di 50 punti base al 3% o addirittura un aumento a sorpresa con un aumento maggiore per contenere le nuove pressioni inflazionistiche dopo il recente annuncio di un aumento di stipendio che nel 2022 sarebbe del 10,07%, ovvero quasi il triplo di quello di quest’anno.

* La valuta peruviana (sol) è aumentata dello 0,05% a 4,037 / 4,038 unità per dollaro. Nel frattempo, l’indice principale della Borsa di Lima ha perso lo 0,24% a 538,44 punti.

(Segnalazione di Froilán Romero. Ulteriore segnalazione di Nelson Bocanegra a Bogotá, Jorge Otaola e Walter Bianchi a Buenos Aires e Benjamin Megias, montaggio di Manuel Farias)