Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’economia brasiliana rallenterà?

L’economia brasiliana ha registrato una performance migliore del previsto nel secondo trimestre dell’anno, ma gli analisti sottolineano che le indicazioni indicano un rallentamento dell’attività nei prossimi mesi.

L’agenzia nazionale di statistica ha riferito giovedì che il prodotto interno lordo del paese è cresciuto dell’1,2% rispetto al primo trimestre e del 3,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. IBGE.

La crescita è attribuita al buon andamento dei settori industriale e dei servizi, ma le indicazioni indicano che non si ripeterà nei prossimi mesi.

“Ci aspettavamo uno scenario economico più debole quest’anno, visto l’aumento dei tassi di interesse da parte della banca centrale, ma alcune misure del governo, come l’aumento dei programmi sociali e l’abbassamento delle tasse sui carburanti, hanno dato una spinta all’attività economica”. Alex Agustini, capo economista dell’agenzia di rating locale Austin Rating, ha detto a BNamericas.

“Tuttavia, la debolezza economica prevista nella seconda metà di quest’anno diventerà più evidente il prossimo anno”, ha aggiunto Agostini, che prevede una crescita del PIL del 2% quest’anno e solo dello 0,1% nel 2023.

L’autorità monetaria in Brasile è stata fortemente innalzata Tasso d’interesse di riferimento, selezper combattere l’inflazione. All’inizio dello scorso anno il tasso di riferimento era appena del 2%, il livello più basso della storia, ma ora è al 13,75%.

L’impatto di questo massiccio aumento dei consumi non si è fatto sentire, da quando il presidente Jair Bolsonaro ha aumentato i pagamenti alle famiglie a basso reddito nell’ambito del programma sociale Aiuta il Brasile Ha anche ordinato una riduzione delle tasse sulla benzina e un limite agli aumenti dei prezzi del carburante.

READ  Apecdata avverte dei rischi connessi alla scelta di un provider 'cloud' | comp

La banca centrale dovrebbe attuare almeno un aumento dei tassi di interesse quest’anno, che avrà un impatto aggiuntivo sull’attività economica il prossimo anno.

“L’aumento più forte del previsto dell’1,2% t/t del PIL brasiliano nel secondo trimestre ci ha spinto ad aumentare la nostra previsione di crescita del PIL per il 2022 al 2,5% sopra il consenso (in precedenza 2,0%). E un altro aumento del tasso di 25 punti base) al 14,0%) in l’attuale ciclo di inasprimento, ma è probabile che l’economia si raffreddi durante la seconda metà e la crescita nel 2023 dovrebbe essere un lento 0,8%”, ha scritto il team di Capital Economist in un rapporto di ricerca.