Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Egitto fa causa ai paesi ricchi per sostenere la lotta ai cambiamenti climatici

Parlando al Forum egiziano per la cooperazione internazionale e il finanziamento dello sviluppo, il funzionario ha sottolineato che il costo per combattere questo problema raggiungerà gli 800 miliardi di dollari all’anno entro il 2025, motivo per cui i paesi più poveri hanno bisogno di sostegno.

Il presidente ha osservato che 20 paesi sono responsabili dell’80% dell’inquinamento del pianeta.

Di fronte a questa situazione, ha chiesto di promuovere l’agenda globale per l’azione per il clima in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Ha inoltre sollecitato una maggiore cooperazione con l’Africa nel campo dell’adattamento e della mitigazione degli effetti di questo flagello in settori quali la costruzione di impianti di energia rinnovabile, il trattamento delle acque reflue e il riciclaggio dei rifiuti.

Per quanto riguarda il suo Paese, ha rivelato che gli investimenti pubblici in progetti ambientali costituiscono il 40% del totale, anche se il numero salirà al 50% per l’anno fiscale 2024/2025.

Ha sottolineato che il contributo nazionale alle emissioni globali di gas inquinanti è solo dello 0,6%.

Tuttavia, ha sottolineato che questo paese nordafricano è altamente vulnerabile ai cambiamenti climatici.

Ha osservato che la nuova capitale amministrativa, in costruzione a 45 chilometri dal Cairo, fa parte di un importante programma di riduzione delle emissioni.

“Continuiamo questo programma con i suoi pesanti oneri economici, come parte della nostra grande responsabilità nei confronti della questione del cambiamento climatico”, ha sottolineato.

Durante il vertice sul clima dello scorso anno a Glasgow, Sisi ha invitato i paesi sviluppati a mantenere la loro promessa di fornire 100 miliardi di dollari per combattere il cambiamento climatico.

READ  Il supporto per la Biennale dell'Avana aggiunge voci da 35 paesi • Lavoratori

Ha sottolineato lo scorso febbraio che il colonialismo è stata la principale causa dell’arretratezza sociale ed economica dell’Africa e ha invitato le potenze occidentali a contribuire allo sviluppo del continente.

meme / rapina