Febbraio 28, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’esercito israeliano attacca infrastrutture e cellule Hezbollah in Libano

L’esercito israeliano attacca infrastrutture e cellule Hezbollah in Libano

Domenica l’esercito israeliano ha effettuato attacchi contro infrastrutture e una cellula affiliata al movimento sciita libanese Hezbollah in Libano, dopo aver attaccato diversi siti militari israeliani vicino al confine, in una nuova giornata di ostilità derivante dalla guerra tra Israele e Israele. Movimento di resistenza islamica (Hamas). L’IDF ha stabilito che un aereo da caccia ha attaccato le “infrastrutture terroristiche” dell’organizzazione, mentre un secondo aereo ha attaccato uno “squadrone terroristico che stava tentando di lanciare un missile anticarro nel territorio israeliano”. Ciò avviene dopo che Hezbollah ha attaccato un sito militare vicino al Kibbutz Hanita, causando “diverse vittime”, e un sito popolato a Birkar Reshah. Secondo quanto riferito, l’esercito israeliano ha bombardato le infrastrutture in diversi punti lungo il confine e ha risposto al fuoco di artiglieria diretto contro la città araba di Aramsha. Dall’8 ottobre, all’indomani dello scoppio degli scontri tra Israele e Hamas, al confine tra Libano e Israele si registrano scontri a fuoco, soprattutto tra l’esercito israeliano e Hezbollah, che afferma di lavorare a sostegno di Hamas. Dall’inizio dei combattimenti, sul lato libanese sono state uccise più di 120 persone, la maggior parte dei quali combattenti di Hezbollah, ma anche un soldato libanese e 17 civili, tre dei quali erano giornalisti. Da parte israeliana, secondo le autorità, sono stati uccisi quattro civili e sette soldati.

READ  Un leader legislativo in El Salvador rifiuta la riforma costituzionale