Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Licenziamenti e denunce: re Carlos III sotto esame

I rapporti secondo cui fino a 100 membri del personale di re Carlo III potrebbero perdere il lavoro hanno attirato critiche sulla monarchia britannica giorni dopo la sua salita al trono.

Martedì il Guardian ha riferito che dozzine di dipendenti di Clarence House, dove Carlos aveva la sua residenza ufficiale, avevano ricevuto un avviso di licenziamento. Il rapporto rileva che la notizia arriva in un enorme periodo di transizione poiché Carlo e sua moglie Camilla, la consorte della regina, si stanno trasferendo a Buckingham Palace dopo la morte della regina l’8 settembre.

La Federazione dei servizi pubblici e commerciali ha affermato che la decisione di annunciare la perdita di posti di lavoro durante un periodo di lutto è stata “a dir poco insensibile”.

House Clarence ha affermato in una dichiarazione che dopo l’ascesa al trono di Carlo, le “operazioni di sua moglie Camilla sono state interrotte” e “come richiesto dalla legge, è iniziato un processo di consultazione”.

“I nostri dipendenti hanno fornito un servizio lungo e leale e, sebbene i licenziamenti siano inevitabili, stiamo lavorando urgentemente per identificare ruoli alternativi per il maggior numero possibile di dipendenti”, ha aggiunto la dichiarazione.

Il Guardian ha riferito che un membro non identificato dello staff di Carlos ha detto al giornale che “sono tutti molto arrabbiati… le persone sembravano visibilmente scioccate”.

La critica si è aggiunta alla stampa negativa per il monarca 73enne dopo che due video di lui visibilmente arrabbiato – uno che si imbrattava una penna sulle dita e l’altro che chiedeva di rimuovere un portapenne – sono diventati virali sui social media. reti in questi giorni.

READ  Trailer dell'ultima stagione di 'Luis Miguel, the Serial' con Mariah Carey, Dion e una carriera da recuperare

In uno dei video, Carlos perde la pazienza a causa di una penna che perde mentre firma un taccuino degli ospiti davanti alla telecamera in Irlanda del Nord.

Sente un grido “Oh mio Dio, lo odio!” Poi mormorò: “Non sopporto questa dannata cosa… succede ogni volta.”

Nell’altro video, si vede il nuovo re che fa segno emotivamente al suo staff di rimuovere immediatamente un portapenne mentre firma un documento durante la sua cerimonia di inaugurazione.

Il re è stato oggetto di un intenso controllo da parte dei media e ha avuto un’agenda estenuante dalla morte di sua madre in Scozia giovedì. Lui e Camilla hanno viaggiato dalla Scozia a Londra per la sua cerimonia di adesione, poi si sono recati in Parlamento per rivolgersi ai legislatori, prima di tornare in Scozia, dove ha camminato dietro la bara della regina.

Ha poi viaggiato in Irlanda del Nord martedì e di nuovo a Londra mercoledì per la processione della bara della regina da Buckingham Palace alla Westminster Hall of Parliament.