Settembre 28, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’inflazione colombiana è cresciuta dello 0,45% ad agosto 2021

EFE / Mauricio Duenas Castaneda / Archivio

Presentato dal Servizio nazionale di statistica amministrativa (danese) sabato 4 settembre Saldo dell’indice dei prezzi al consumo per agosto, in quello che è inteso anche come lo sviluppo che si sta compiendo Inflazione colombiana, sia per quel mese che per quello che accadrà nel 2021.

Come accennato dall’ente, La varianza mensile dell’IPC era dello 0,45%, la varianza da inizio anno era del 3,93% e la varianza annuale era del 4,44%. Tutti i risultati rappresentano una crescita significativa rispetto ai dati dell’anno immediatamente precedente: il mese è stato -0,01%, l’anno in corso è stato dell’1,12% e l’anno complessivo è stato dell’1,88%.

Allo stesso modo, hanno indicato che i risultati sono stati spiegati principalmente dalla differenza mensile di Settore alimentare e delle bevande analcoliche, in crescita dell’1,08%, e ristoranti e alberghi dello 0,99%. Seguono l’istruzione con lo 0,62% e i trasporti con lo 0,34%. L’unico risultato negativo è stato il settore dell’informazione e della comunicazione con -0,18%.

Per quanto riguarda la divisione alimenti e bevande analcoliche, Dane ha osservato che gli aumenti di prezzo più elevati sono stati registrati nelle sottocategorie di More (9,89%), banane (8,71%) e pomodori (8,15%). Il calo maggiore dei prezzi è stato registrato nelle sottocategorie: cipolle (-4,86%), uova (-3,54%) e arance (-2,97%).

Per quanto riguarda ristoranti e alberghi, è stato rilevato che l’aumento di prezzo più elevato è stato registrato nei pasti preparati fuori casa per il consumo immediato, Nei locali da tavola e self service (1,15%), pasti nei self service (1,03%) e bevande calde nei locali self-service e con servizio al tavolo (0,85%). I minori sono stati segnalati in sottocategorie: spese in locali notturni (0,21%), servizi di alloggio alberghiero (0,32%) e bibite gassate e altre bibite nel servizio al tavolo e self-catering (0,81%).

READ  La Cina adotterà queste misure per combattere la dipendenza dai videogiochi

È interessante notare che in termini di informazione e comunicazione, l’aumento di prezzo più basso è stato registrato in La sottocategoria dei telefoni cellulari è simile e ha un indice di riparazione del -2,79%.

Da parte sua, la variazione annuale è stata principalmente spiegata dalla variazione annuale delle divisioni Cibo, bevande analcoliche, alloggio, acqua, luce e gas e altri combustibili.

Il primo di questi dipartimenti ha registrato una variazione annua dell’11,50%, la più alta di questa classificazione. I maggiori aumenti di prezzo sono stati registrati nelle sottocategorie Oli commestibili (37,75%), uova (29,14%), carne bovina e suoi derivati ​​(26,06%). Le maggiori diminuzioni dei prezzi sono state registrate nelle sottocategorie di arracacha, igname e altri tuberi (-33,31%), cipolle (-28,22%) e riso (-13,01%).

Da parte loro, ristoranti e hotel hanno registrato una variazione annua del 6,93%, che è la seconda variazione annuale più alta. I maggiori aumenti di prezzo sono stati registrati nelle sottocategorie Pasti in self service e servizio al tavolo (8,12%), bevande calde (7,18%) e pasti preparati fuori casa per il consumo immediato nei locali di servizio al tavolo e self-service (6,48%). Mentre il principale calo dei prezzi si è registrato nella sottocategoria dei servizi di ricettività alberghiera (-7,07%).

La Direzione Informazione e Comunicazione ha registrato una variazione annua del -3,63%, che è la variazione annua più bassa. Ad agosto 2021, Gli aumenti di prezzo più bassi sono stati registrati nelle sottocategorie dei servizi di comunicazione fissa e mobile e nella fornitura di Internet (-2,65%), e telefoni cellulari, apparecchiature simili e attrezzature per la riparazione (16,19%).

Continuare a leggere: