Febbraio 4, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’inflazione dei prezzi al consumo di Tokyo ha superato l’obiettivo della Banca del Giappone per il settimo mese consecutivo

Scritto da Leika Kihara e Yoshifumi Takemoto

Tokio10 gennaio – I prezzi al consumo core nella capitale giapponese, un indicatore anticipatore delle tendenze nazionali, sono aumentati del 4,0% più velocemente del previsto a dicembre rispetto all’anno precedente, superando l’obiettivo del 2% della banca centrale per il settimo mese consecutivo, ha affermato , riferito all’aumento della pressione inflazionistica.

Questo aumento, il più rapido in quattro decenni, rafforzerà probabilmente le aspettative del mercato che la Banca del Giappone (bosso) ha gradualmente ridotto il massiccio stimolo inasprendo la sua politica monetaria per controllare la curva dei rendimenti.

È chiaro che l’inflazione giapponese sta aumentando come tendenza. “È probabile che anche l’output gap economico diventi presto positivo”, ha affermato Mari Iwashita, capo economista di mercato presso Daiwa Securities.

Ha aggiunto: “Presi insieme, vediamo più dati che daranno alla Banca del Giappone un motivo per normalizzare finalmente la sua politica monetaria”.

Indice dei prezzi al consumo (PCII dati del governo di martedì hanno mostrato che il core di Tokyo, che esclude il cibo fresco ma include il carburante, ha battuto la previsione mediana del mercato del 3,8% e un aumento del 3,6% a novembre.

L’ultima volta che l’inflazione di Tokyo è stata più veloce è stato nell’aprile 1982, quando lo è stato PCI Il core è stato del 4,2% in più rispetto all’anno precedente.

il PCI I dati core di Tokyo, che escludono carburanti e alimenti freschi, sono stati del 2,7% in più a dicembre rispetto all’anno precedente, superando l’aumento annuo del 2,5% registrato a novembre.

ascesa di PCI Tokyo aumenta la possibilità che l’inflazione interna al consumo rimanga al di sopra dell’obiettivo del 2% fissato dalla Banca del Giappone a dicembre.

READ  Il digital banking di Liberbank subirà interruzioni questa settimana a causa dell'integrazione tecnologica con Unicaja | comp

È probabile che la Banca del Giappone riveda le sue previsioni sull’inflazione durante la revisione dei tassi di interesse della prossima settimana, hanno detto fonti a Reuters, riaffermando la loro convinzione che una forte domanda interna manterrà l’inflazione in modo sostenibile intorno al suo obiettivo del 2% nei prossimi anni.