Ottobre 6, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia amplia la caccia al cinghiale per arginare la peste suina africana

Un portavoce del ministero della Salute ha indicato che il provvedimento risponde in gran parte al fatto che da gennaio 2022 è stata confermata la presenza di questa malattia nei cinghiali in diverse regioni del Paese, che dal 2014 si è diffusa in vari paesi europei. .

In Italia sono stati scoperti animali infetti in Piemonte, in provincia di Alessandria, in Liguria, nonché nelle province di Genova e Savona, oltre che nel Lazio, dove sono stati scoperti il ​​5 maggio in un cinghiale settentrionale . per la città di Roma.

In precedenza la malattia era stata riscontrata solo nell’isola della Sardegna, dove negli ultimi anni si è ottenuto un continuo e notevole miglioramento della situazione epidemiologica, ma il virus sulla terraferma è geneticamente diverso.

Dal 2020, tenendo conto dell’epidemia europea e sulla base di quanto previsto dalla Strategia comunitaria per la prevenzione e il controllo delle malattie, l’Italia sviluppa un piano nazionale di sorveglianza. In base a ciò, nelle aree colpite è stata vietata qualsiasi attività agricola a disposizione del pubblico, anche tenendo conto che la malattia può essere trasmessa attraverso lo spostamento di animali, persone, veicoli e materiali contaminati.

Si prevede inoltre di verificare il livello di attuazione delle misure di biosicurezza negli allevamenti di suini, che sono un pilastro nella prevenzione delle infezioni.

In particolare si tratta di evitare il contatto con i cinghiali che hanno il compito di trattenere il virus nell’ambiente e di diffonderlo viste le grandi distanze che possono percorrere ogni giorno.

Il nuovo decreto-legge, che deve essere approvato dal Consiglio dei Ministri, fa riferimento a “misure urgenti in materia di fauna selvatica” e propone di estendere il calendario venatorio generale dal 15 settembre al 15 febbraio.

READ  Il Venezuela attua misure per contrastare l'impatto delle sanzioni sulla Russia

Prevede inoltre di autorizzare la macellazione dei cinghiali nelle aree urbane, dove la loro presenza è sempre più diffusa, a causa del loro numero crescente negli ultimi anni, grazie alle leggi ambientali a tutela delle specie in via di estinzione.

mv / ort