Settembre 20, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia cerca di salvare 81 studenti universitari afgani da La Afianza

Vaccino di Roma per i rifugiati in Afghanistan. / EFE

Da sabato scorso gli studenti di Herat sono bloccati a Kabul

Abbiamo bisogno di aiuto per salvare le nostre vite da questa situazione pericolosa immediata. Abbiamo bisogno di speranza per continuare. La protesta è iniziata sabato scorso da 81 studenti afgani dell’Università La Sabianza di Roma, bloccati a Kabul, sabato scorso, quando il governo romano ha deciso di interrompere i voli dopo la massiccia evacuazione di quasi 5.000 persone dalla nazione dell’Asia centrale, compreso l’Afghanistan . Collaboratore con aziende italiane.

Le ragazze erano arrivate nella capitale dalla città occidentale di Herat con un volo per Roma, ma un attentato all’aeroporto giovedì scorso ha ucciso più di 170 persone. Resta a terra e i loro sogni si fermano. Le autorità italiane promettono di fare tutto il possibile per portarli fuori dal paese, insieme ai loro figli e agli altri studenti elencati ma alla fine impossibilitati a registrarsi. Sono 180 in totale.

“Chiediamo al governo italiano e alla comunità internazionale di collaborare con noi. Gli studenti afghani sono un gruppo comunitario vulnerabile in questo Paese di martirio”, hanno detto le giovani donne in una lettera a vari media italiani. Una giovane donna dice di essere stata attaccata dai talebani mentre passava un posto di blocco mentre si dirigeva verso l’aeroporto. “Mi hanno colpito alla schiena con un tubo, ma ho resistito. Sono strisciata verso l’ingresso dell’aeroporto, ma è successa una cosa che mi ha scosso l’anima: un’esplosione. Tutto si è oscurato, tutti sono scappati”, racconta la giovane donna. La città è diventata una città fantasma, afflitta da un’ondata di terrorismo. non riesco a dormire. Di notte faccio sogni infiniti e di giorno soffro di continui mal di testa. Siamo tutti preoccupati, ma almeno crediamo in un miracolo che ci aiuterà a uscire da questo pericoloso Paese.

READ  Altri 9 casi di variazione delta sono stati rilevati nei viaggiatori stranieri

“Possiamo comunque evacuare in aereo o, in caso contrario, via terra”, ha affermato il ministro dell’Università e della Ricerca Cristina Messa. Essendo un ostacolo per questa missione, Roma non ha più ambasciatori in Afghanistan. In questo momento gli studenti sono “protetti”, tuttavia “devi correre”.