Maggio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia chiude 32 canali Internet con 500.000 lettori plagiati

Questo contenuto è stato rilasciato il 24 marzo 2022 – 12:31

ROMA, 24 mar. (EFE) .- La polizia italiana ha chiuso 32 canali di Telegram, Facebook, Instagram, Twitter e altri siti web che distribuivano illegalmente informazioni da giornali e riviste a oltre 500.000 lettori.

Questo arriva dopo oltre tre mesi di indagine sui furti editoriali e l’Associazione editori giornali italiani (FIEG).

La FIEG ha messo a disposizione degli inquirenti i propri esperti per verificare la legittimità della diffusione delle informazioni per l’operatività dell’Unità Merci e Servizi Speciali del Cardia de Finance (Polizia di Finanza), denominata “Black Screen”. Rapporto.

Le indagini, avviate a dicembre, hanno coinvolto anche i direttori delle testate italiane e internazionali interessate, che hanno consentito alla Procura di Roma di rilevare le pubblicazioni rubate e di sottoporre l’istanza al gip. Interrompi i canali e trasmetti.

Il presidente della FIEG Andrea Referser “ha festeggiato i risultati di questa indagine nell’ambito della lotta al furto digitale, fenomeno che ha visto un notevole aumento anche a causa delle emergenze sanitarie”.

“Grazie al lavoro degli inquirenti e all’impegno della Polizia Giudiziaria, sarà rapidamente individuata la responsabilità delle persone fisiche, compresi i reati, che continueranno a contrastare un evento che incide in modo significativo sulla stabilità. L’editoria e la diversità dell’informazione” Ha aggiunto.

“Il furto editoriale consuma risorse e danneggia le vendite di prodotti digitali, mentre i suoi sistemi di distribuzione consentono a un gran numero di utenti di raggiungerli a prezzi estremamente bassi”, ha spiegato il Financial Guardian.

Allo stesso modo, questo tipo di furto è ulteriormente influenzato dall’aumento del costo delle materie prime, dei costi di stampa e di trasporto, che ha reso più costosa la consegna attraverso i metodi tradizionali.

READ  I piloti di caccia giapponesi saranno addestrati in Italia dall'M-346-noticias Defensa.com di Leonardo.

“Oltre al rischio di restrizioni, i lettori che utilizzano canali illegali sono esposti alla reale possibilità che i loro dati vengano rubati dal ‘phishing'”, ha affermato la polizia, citando la tecnica seguita da una persona giuridica per rubare le informazioni personali di un utente.

In questo modo, alcuni canali illegali mostrano collegamenti a offerte commerciali a prezzi vantaggiosi o collegamenti a registrazione gratuita di servizi digitali, che richiedono l’utilizzo dei dati personali e finanziari degli utenti.

“Utilizzando questi collegamenti, gli utenti mettono i loro dati personali e finanziari nelle mani di criminali o attivano servizi di pagamento non richiesti”, ha aggiunto la Guardia finanziaria. EFE

acd-mr / ess

(Video)

© EFE 2022. La ridistribuzione e la ritrasmissione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi di Efe è severamente vietata senza il previo ed esplicito consenso di Agencia EFE SA.