Maggio 28, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia è il primo paese a vietare il bot ChatGPT

L’Italia è il primo paese a vietare il bot ChatGPT

Primo cambiamento: Ultima modifica:

Venerdì le autorità italiane hanno annunciato la loro decisione di bloccare il chatbot ChatGPT, accusato di violare le leggi sui dati personali e di non avere un sistema per verificare l’età degli utenti minorenni.

La decisione, “con effetto immediato”, comporta una “limitazione temporanea del trattamento dei dati degli utenti italiani in relazione a OpenAI”, ha dichiarato in una nota l’ideatore di ChatGPT, l’autorità nazionale per la protezione dei dati personali. .

ChatGPT ha debuttato a novembre ed è stato rapidamente adottato dagli utenti colpiti dalla sua capacità di rispondere chiaramente a domande difficili, scrivere sonetti e superare esami.

Nella sua dichiarazione, l’autorità italiana afferma che ChatGPT “ha subito una perdita di dati (data breach) il 20 marzo delle conversazioni degli utenti e delle informazioni relative ai pagamenti degli abbonati al servizio a pagamento”.

Il watchdog condanna anche ChatGPT per “la mancanza di un riferimento informativo agli utenti i cui dati sono raccolti da OpenAI, ma soprattutto la mancanza di una base giuridica che giustifichi la raccolta e protezione totale dei dati personali, la formazione”. Meccanismi che fanno funzionare la piattaforma’.

Inoltre, il robot è progettato per persone di età superiore ai 13 anni, insiste l’autorità, “poiché non esiste alcun filtro per verificare l’età degli utenti, esponendo i minori a risposte del tutto inadeguate al loro livello di sviluppo”.

L’autorità chiede a OpenAI di “comunicare le misure accettate entro 20 giorni” per porre rimedio alla situazione, “pena una multa di 20 milioni di euro (21,75 milioni di dollari) o fino al 4% del business globale annuo”.

READ  I codici dell'Italia sono aumentati; Investing.com Italia dal 40 allo 0,91% di Investing.com

L’annuncio arriva dopo che l’agenzia di polizia europea Europol ha avvertito lunedì che i criminali sono pronti a sfruttare l’intelligenza artificiale come il chatbot ChatGPT per commettere frodi e altri crimini informatici.

AFP