Marzo 5, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia fornisce a Tesla 28 volte più ricambi auto rispetto alla Spagna

L’Italia fornisce a Tesla 28 volte più ricambi auto rispetto alla Spagna

La concorrenza europea per ospitare una nuova fabbrica Tesla è dura. Le conversazioni di Elon Musk con alti funzionari del governo si sono svolte in Italia e in Francia. Non così in Spagna, il cui governo resta in carica.

Quando si sceglie una posizione, le case automobilistiche cercano di mantenere Più vicini ai fornitori per risparmiare sui costi logistici. Bene, la Spagna ha più aziende fornitrici di Italia e Francia in questa corsa, secondo i dati di xNova International consultati da elEconomista.es.

totale, Cinque società spagnole Forniscono il produttore di veicoli elettrici dal 2020. Infatti, queste società hanno spedito un totale di 27 tonnellate di merci in cinque stati degli Stati Uniti. Tutte e tre le società spagnole con cui lavora Tesla hanno sede a Valencia. Sistemi di visione Ains, fornisce macchinari e ricambi auto a gigafabbriche in Texas e California. Funziona con altri grandi marchi dell’industria automobilistica come Ford e Audi Mexico. Oltretutto, Attis Una società di ingegneria dedicata all’integrazione di sistemi di automazione attualmente in paesi come Stati Uniti, Argentina, Nicaragua o Sud Africa. L’ultimo è ad Almusafez. Cubetto di ghiaccio è specializzata nell’automazione industriale dei processi produttivi e, come Autis, collabora con aziende negli Stati Uniti, in Europa e in Sud Africa. Fornisce anche il produttore americano Laboratori Serchem. In precedenza, nel 2020, Servizi di fonderia integrati È anche nella lunga lista di fornitori di Tesla.

IL L’infrastruttura logistica di Valencia e la sua posizione geografica Le caratteristiche chiave che rendono questa regione attraente per Tesla sono strategiche. Più di 76 tonnellate di merci hanno lasciato questo porto, il cui destinatario è North American Electric Vehicles. In effetti, cinque società spagnole fornitrici di Tesla hanno utilizzato il porto di Valencia per spedire queste importazioni.

READ  Tornerà in Nazionale italiana dopo tre anni di assenza

Tuttavia, Sposta il maggior numero di parti per Tesla dal porto di Barcellona. Nello specifico, tra marzo e maggio sono partite dal porto di Barcellona 307 tonnellate destinate alla produzione di veicoli elettrici.

Alle sue spalle si trova il porto di Algeciras, dove sono state trasferite a Tesla un totale di 109 tonnellate di merci. Anche se non c’è movimento di compagnie nazionali da questo porto.

L’Italia invia più merci

Ora, anche se ci sono quattro società in Italia che spediscono a Tesla, Il Paese transsalpino esporta fino a 787 tonnellate al produttore nordamericano. Questo è 28 volte superiore all’importo inviato dalle società spagnole. Queste aziende italiane sono responsabili della fornitura di parti del telaio Tesla, parti del motore fuso, sistemi di raffreddamento, pezzi di ricambio e porte.

FranciaDa parte sua, Tesla ha un’azienda che gli fornisce resina epossidica, un polimero caratterizzato dalle sue proprietà adesive.

Nel caso Regno Unito, ci sono due compagnie che spediscono più di 9 tonnellate a Tesla sulle isole. In particolare, queste aziende sono responsabili della fornitura di parti al produttore di energia e del loro trattamento termico.

Dal 2020 in poi, Tesla ha importato 207.185 tonnellate di merci da tutto il mondo, queste importazioni provengono principalmente da Cina, Germania e Vietnam. Nello specifico, produce la Model 3 e la Model X nello stabilimento di Shanghai, mentre lo stabilimento di Berlino produce la Model Y e le batterie.