Novembre 26, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia sta testando il suo sistema di allarme mobile in risposta a un possibile tsunami

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 nov 2022 – 12:14

Roma, 4 novembre (EFE) .- La Protezione civile italiana ha iniziato questo venerdì un’esercitazione di prova del proprio sistema di allerta sui telefoni cellulari in caso di ipotetico tsunami nello Stretto di Messina che separa l’isola. La Sicilia si trova nel sud-ovest della penisola italiana e fa parte di un’importante attività sismica.

I residenti costieri delle regioni Calabria e Sicilia hanno ricevuto questa mattina un messaggio di avviso sui loro cellulari, avvertendo che un’onda di marea potrebbe colpire le spiagge dopo aver avvertito che si trattava di un’esercitazione. Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

In questo modo i residenti hanno ricevuto una notifica in italiano e inglese con il testo “Esercitazione di protezione civile”. Reggio Calabria lancia un messaggio di allerta per possibili onde di tsunami generate da un terremoto. Tutte le informazioni sulla formazione sono disponibili su www. it-alert.it”.

Un avviso di emergenza emette un apposito suono sui dispositivi collegati alla rete telefonica e impedisce il normale utilizzo dei telefoni cellulari fino alla conferma della lettura dei messaggi.

Se viene effettivamente registrato un movimento sismico, le notifiche informeranno le autorità di “situazioni pericolose e misure di autoprotezione da adottare rapidamente”, secondo il Dipartimento della Protezione Civile del governo italiano.

L’INGV ha spiegato che il terremoto simulato era di magnitudo 6.0 e avrebbe colpito in modo particolare le province di Reggio Calabria e Messina.

Insieme a potenziali danni agli edifici, un terremoto nella regione potrebbe “innescare effetti ambientali sul terreno come frane”, nonché “riattivare faglie in grado di rompere la superficie e potenzialmente innescare uno tsunami”, ha aggiunto.

READ  Coldretti e Unabrol: il 20% del patrimonio olivicolo italiano resta abbandonato

Nei giorni scorsi è stato testato anche in Spagna un nuovo sistema di notifica di emergenza sui cellulari, con un meccanismo di allerta simile a quello italiano, che è in fase di sperimentazione.

L’esercitazione italiana “Sisma dello Sretto 2022” (Sisma dello Stretto 2022, in spagnolo) si svolgerà in Sicilia e Calabria domenica prossima fino al 6 novembre. EFE

regola/sig./cc

EFE 2022. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE è espressamente vietata senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA.