Novembre 27, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lo spettro dell’estradizione perseguita di nuovo Assange a Londra – Prinsa Latina

È stata proprio la paura di essere estradato negli Stati Uniti, che lo vogliono perseguire per aver denunciato crimini di guerra commessi dai militari statunitensi in Afghanistan e Iraq e altri segreti, che ha spinto il giornalista australiano a chiedere asilo presso l’ambasciata ecuadoriana a Londra. , nel 2012, dopo aver aperto un caso in Svezia contro di lui per crimini sessuali.

Sette anni dopo, il governo ecuadoriano ha consegnato Assange alle autorità britanniche, che lo hanno immediatamente condannato a 50 settimane di carcere per aver violato un impegno relativo al caso svedese.

Sebbene un giudice britannico in un processo si sia rifiutato di mandarlo a Washington per motivi di salute, lei lo ha lasciato in una prigione di massima sicurezza a Belmarsh fino a quando un tribunale superiore non avrà ascoltato l’appello dei pubblici ministeri americani e non prenderà una decisione in merito.

Il nuovo processo si svolgerà mercoledì e giovedì prossimi presso l’Alta Corte di Inghilterra e Galles e, se la petizione statunitense avrà successo, Assange potrebbe trascorrere il resto della sua vita in una prigione statunitense, in base alle 17 accuse di spionaggio di cui è accusato.

Ma per i suoi seguaci, il caso contro il fondatore di WikiLeaks ha solo lo scopo di intimidire i giornalisti nel rivelare verità scomode contro i governi.

Julian Assange è perseguitato per aver denunciato crimini di guerra e violazioni dei diritti umani in Iraq, Afghanistan e nella base navale di Guantanamo, ha detto a Prinsa Latina il deputato laburista britannico Richard Burgon.

Secondo il legislatore, il governo conservatore del Regno Unito, che parla spesso di libertà di stampa, rispetto degli informatori e diritto di rivelare informazioni, dovrebbe avere dignità e chiedere a Washington di ritirare l’ordine di estradizione. giornalista australiano.

READ  Ambientalisti: la bozza della COP26 è un "passo indietro nell'ambizione climatica"

Come Bourgogne, il collega deputato laburista John McDonnell ha visto l’eventuale estradizione di Assange non solo per la sua potenziale morte in prigione, ma come un attacco diretto al giornalismo investigativo.

L’appello è contro le recenti dichiarazioni del principale testimone del procuratore generale degli Stati Uniti secondo cui ha mentito in cambio dell’immunità quando ha affermato che il fondatore di WikiLeaks lo ha incitato ad hackerare i database del parlamento islandese e di altre istituzioni governative in quel paese settentrionale.

Le riprese dell’hacker hanno seguito le rivelazioni di Yahoo News del mese scorso secondo cui la CIA aveva pianificato di rapire e assassinare Assange nel 2017, mentre cercava asilo presso l’ambasciata ecuadoriana.

La fuga di notizie, supportata dall’ipotetica piattaforma di notizie Trenta fonti di alto rango di Washington, non è passata inosservata al Comitato di intelligence del Senato americano, che ha aperto un’inchiesta per determinarne l’autenticità.

mgt / nm / gdc