Ottobre 26, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’ONU ha chiesto di combattere le grandi disuguaglianze aggravate dal Covid-19

Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha invitato oggi la comunità internazionale a combattere le grandi disuguaglianze esacerbate dalla pandemia di COVID-19, che stanno anche ostacolando la ripresa dalla crisi.

Nonostante lo sviluppo di vaccini contro il Covid-19 in tempi record, ora ci troviamo di fronte a una distribuzione disomogenea di questi trattamenti e i paesi più ricchi stanno concentrando la maggior quantità di dosi, ha affermato nel suo discorso di apertura al dibattito ad alto livello al General Assemblea alla sua 76a sessione.

Il proprietario ha insistito sul fatto che anche gli allarmi sui cambiamenti climatici stanno suonando, i disastri legati a questi cambiamenti sono già ovunque e sono necessarie azioni urgenti in questo senso.

Ha continuato che in questo momento c’è un’urgente necessità di ridurre le emissioni di gas serra per la conferenza sul clima delle Nazioni Unite – nota come COP26 – che si terrà il prossimo novembre a Glasgow (Scozia), ma siamo molto lontani da quegli obiettivi.

Guterres ha anche avvertito della mancanza di solidarietà internazionale proprio quando è più necessaria, poiché le divisioni continuano ad affrontare problemi globali urgenti come la pandemia di COVID-19 e il cambiamento climatico.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha sottolineato che è tempo di agire e ricostruire la speranza, esprimendo rammarico che il sistema multilaterale sia ancora limitato nei suoi strumenti e capacità.

Inoltre, ha sottolineato la necessità di garantire l’ascesa delle Nazioni Unite nella nuova era e il loro contributo alla risoluzione dei problemi.

Ha ritenuto che i divari negli sforzi di pace, nell’azione per il clima, tra ricchi e poveri, la disuguaglianza di genere e nella sfera digitale siano questioni che dobbiamo affrontare urgentemente in modo coordinato.

READ  Costa Rica, aumento casi e ricoveri per Covid-19 - Prensa Latina

Guterres sta attualmente avvertendo di un’ondata di sfiducia in tutto il mondo, mentre le persone più vulnerabili, i diritti umani, la scienza e le istituzioni sono sotto attacco.

Ha anche fatto riferimento ai conflitti in Afghanistan, Etiopia, Yemen, Libia, Siria, Myanmar, regione del Sahel, Israele e Palestina, e ha invitato la comunità internazionale ad aiutarli ad affrontarli e a mettere sempre i diritti umani al centro della scena.

Nel suo discorso al Dibattito Generale dell’Assemblea che si concluderà il 27 settembre, l’Alto Rappresentante delle Nazioni Unite ha sottolineato la necessità di agire ora per superare le grandi divisioni esistenti e salvare l’umanità e il pianeta, poiché questo è il momento di riprendere il multilateralismo .

Più di 100 capi di Stato e di governo hanno riferito che parteciperanno personalmente a questa discussione, dopo che la pandemia nel 2020 ha vietato la loro presenza presso la sede delle Nazioni Unite a New York e l’evento si è tenuto quasi per la prima volta.