Aprile 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L'oro continua la sua serie record dopo i dati sull'occupazione negli Stati Uniti

L'oro continua la sua serie record dopo i dati sull'occupazione negli Stati Uniti

Bloomberg – L'oro continua la sua ascesa raggiungendo un nuovo massimo storico dopo che il rapporto chiave sull'occupazione negli Stati Uniti ha rafforzato le aspettative che la Federal Reserve taglierà presto i tassi di interesse.

Il metallo prezioso è salito dell'1,2% a 2.185,50 dollari l'oncia, registrando guadagni per l'ottavo giorno consecutivo, spinto dalle speranze di tassi di interesse più bassi. Acquisti da parte della banca centrale e rinnovato interesse degli investitori. Tuttavia, l’entità e la velocità del recente rally hanno colto di sorpresa molti osservatori esperti del mercato, senza alcun chiaro catalizzatore per il rally oltre ai pilastri di supporto di lunga data.

I dati di venerdì hanno mostrato che le assunzioni negli Stati Uniti hanno superato le aspettative a febbraio, mentre gli aumenti salariali si sono moderati, aggiungendo segnali di sana crescita economica e di inflazione in calo.

Si prevede che il tanto atteso passaggio della Fed verso una politica monetaria più flessibile aumenterà l’attrattiva dell’oro rispetto ad asset generatori di rendimento come le obbligazioni. Le continue tensioni geopolitiche in Medio Oriente e in Ucraina hanno rafforzato il ruolo del metallo prezioso come bene rifugio, Mentre le banche centrali, in particolare la Banca popolare cinese, continuano ad aumentare le loro partecipazioni.

Il rapporto sull'occupazione statunitense di venerdì ha mostrato un aumento di 275.000 occupati non agricoli lo scorso mese, dopo una revisione combinata al ribasso di 167.000 nei due mesi precedenti. Il tasso di disoccupazione è salito al 3,9%.

La natura frenetica degli utili di questo mese ha portato alcuni analisti a concludere che nuovi importanti acquirenti stanno entrando nel mercato.Come i fondi di investimento che scommettono audaci sulle prospettive macroeconomiche globali. La domanda è cosa potrebbe guidare la prossima tappa del rally.

READ  La cessazione della produzione di Toyota non è stata dovuta a un attacco informatico

“Ci aspettiamo che i prezzi dell’oro aumentino quest’anno poiché la domanda di beni rifugio rimane di supporto in un contesto di incertezza geopolitica con le guerre in corso e le imminenti elezioni statunitensi”, ha affermato in una nota Ewa Manthey, stratega delle materie prime presso ING Groep. “L’oro tende ad essere più attraente in tempi di instabilità, quando gli investitori accumulano beni rifugio come copertura contro il clima economico, le tensioni geopolitiche o l’inflazione”.

Maggiori informazioni su Bloomberg.com