Settembre 28, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lula è convinta che sia possibile ricostruire il Brasile – Prinsa Latina

“Sono assolutamente sicuro che è possibile ricostruire il Paese”, ha detto Lula in una conferenza stampa a Recife, la capitale del Pernambuco.

Ha precisato che l’obiettivo della visita nella regione è quello di discutere la situazione in Brasile con le parti alleate e il movimento sociale, e di riunire quante più persone possibile che possano lavorare insieme per ricostruire l’economia, la sovranità e la democrazia brasiliane.

Questo significa mettere da parte le piccole differenze e “siamo qui con gioia e senza odio, perché alla mia età, vista la situazione in cui si trovano i brasiliani, non possiamo pensare a una rissa banale”, ha detto.

Insistendo sul fatto che la ricostruzione richiederebbe lavoro e molto lavoro di squadra, ha affermato: “Non avrei mai immaginato che dopo l’Assemblea costituente del 1988 saremmo tornati alla situazione in cui viviamo”.

Ha lamentato che dopo il progresso del processo democratico brasiliano, “Abbiamo affrontato questa battuta d’arresto, di avere un governante completamente irresponsabile (Jair Bolsonaro), a cui non importa della verità, deciso a mentire quattro, cinque volte al giorno, senza alcuna obbligo. Per le questioni sociali, con le vittime del Covid-19′.

Secondo Lula, è sempre più chiaro che l’elezione di Bolsonaro sia stata il risultato di un movimento che ha cercato di criminalizzare lui e il Partito dei lavoratori (PT) il cui principio era la negazione della politica, con l’obiettivo di distruggere tutto. Parte del patrimonio industriale del paese.

Su un altro punto, l’ex leader sindacale ha sottolineato che a partire dal processo giudiziario di Lava Jato, sono stati persi 4,4 milioni di posti di lavoro con lo smantellamento delle industrie marittime e petrolifere e del gas e l’attacco alle società di costruzioni, che è diventata la più grande società di ingegneria. aziende nel mondo.

READ  Il governo venezuelano e l'opposizione riprendono il dialogo in Messico

Ha aggiunto: “Abbiamo disturbato gli interessi privati ​​e geopolitici degli Stati Uniti e di altri. Oggi è stata dimostrata la menzogna” che coloro che hanno sofferto di più di questo attacco sono stati i più poveri e la classe operaia.

Ha sottolineato che i lavoratori non avevano più le loro garanzie, la sicurezza sociale è stata smantellata e siamo tornati al lavoro forzato.

Il Brasile, per la sua storia e la qualità della sua gente, non può accettare una persona senza formazione politica, umanità, generosità o amore, che non ha il coraggio di parlare di distribuzione di libri di testo, ma di armi. Distribuzione, resta il capo.

Ieri Lula è arrivato nel primo dei sei stati che lui ei dirigenti del Partito dei Lavoratori dovrebbero visitare per un viaggio che fino al 26 agosto toccherà Piauí, Maranhão, Ceará, Rio Grande do Norte e Bahia.

msm / ocs