Dicembre 8, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lula interviene alla COP27 su ambiente e lotta alla fame

L’intervento di Lula in uno spazio delle Nazioni Unite chiamato Blue Zone era previsto.

Dovrebbe anche partecipare questo mercoledì, insieme ad altri governanti brasiliani, alla conferenza chiamata Patto amazzonico, un’agenda comune per la trasformazione climatica.

Nei suoi discorsi dalla sua elezione (30 ottobre), sconfiggendo alle urne il presidente di estrema destra Jair Bolsonaro, l’ex leader sindacale ribadisce che combattere la fame è la sua priorità.

Secondo persone vicine al fondatore laburista, nel suo discorso dovrebbe beneficiare del focus internazionale per ribadire i suoi punti di intervento dopo la vittoria elettorale.

Tra questi, la ricerca della completa eliminazione delle foreste e l’attenzione per attrarre investimenti nel campo della bioeconomia e delle energie pulite e rinnovabili.

Il suo futuro governo è impegnato nelle risorse e negli investimenti esteri volti a combattere il cambiamento climatico come mezzo per rilanciare l’economia nei prossimi anni.

Il giorno prima, Lula ha parlato con gli inviati degli Stati Uniti e della Cina a un evento delle Nazioni Unite.

“Poco fa ho incontrato John Kerry dagli Stati Uniti e Xie Zhenhua dalla Cina, che rappresentano i loro due paesi, le due maggiori economie del mondo, nel dibattito sul clima alla COP27”, ha scritto Lula sul social network Twitter.

Sempre quel giorno, il leader del PT ha parlato in privato con il presidente del Senato, Rodrigo Pacheco, e ha discusso del programma Auxilio Brasil, che sarebbe stato ribattezzato Bolsa Família e avrebbe fornito aiuti alle famiglie bisognose.

La discussione sul ritiro della Bolsa Familia (finora 600 reais (circa 117 dollari) dal tetto di spesa è condotta dal team di Lula, che sta preparando la cosiddetta proposta di modifica della costituzione transitoria.

READ  La maggior parte dei boliviani accetta di gestire il proprio governo (+ video) ›Mondo› Granma

In diverse occasioni, Lula ha sottolineato che la sfida principale che dovrà affrontare nel suo terzo mandato presidenziale sarà far uscire dall’insicurezza alimentare migliaia di brasiliani.

In questo momento, ci sono grandi aspettative che farà annunci importanti nell’evento che catturerà l’attenzione del mondo.

E il Brasile sta rimediando ai torti della disastrosa politica ambientale del governo Bolsonaro.

Questo è il primo viaggio all’estero di Lula come presidente eletto. È previsto un incontro in Egitto con il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, il presidente del paese ospitante, il maggiore generale Abdel Fattah El-Sisi, e i leader di altri paesi sulla lotta alla deforestazione.

jcm/ocs