Maggio 19, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L'Unificazione dell'America del Sud, la Missione d'Integrazione di Lula in Colombia – Escambray

Lula ha invitato il suo omologo, Gustavo Petro, ad avviare una politica per cercare di riorganizzare l'Unione delle Nazioni Sudamericane (UNASUR).

“Oggi abbiamo un’eccezionale opportunità di lavorare per unire il Sud America”, ha affermato Lula. (Foto: BL).

La visita del presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva in Colombia e la sua proposta di creare un'alleanza strategica bilaterale che influenzerebbe l'integrazione sudamericana hanno segnato la settimana del 20 aprile.

Tra le altre questioni, Lula ha invitato il suo omologo Gustavo Petro a lanciare una politica per cercare di riorganizzare l’Unione delle Nazioni Sudamericane (UNASUR) composta da Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Guyana, Paraguay, Perù e Suriname. Uruguay e Venezuela.

In una dichiarazione congiunta con il presidente colombiano ha sottolineato che “oggi abbiamo un’eccezionale opportunità di lavorare per unire il Sud America”.

In precedenza, durante l'apertura del Business Forum Colombia-Brasile, con una forte attenzione all'America Latina, ha sottolineato che i paesi del Sud America dovrebbero guardarsi l'un l'altro e rafforzarsi a vicenda.

Ha commentato: “Siamo un continente colonizzato e la nostra testa è stata storicamente rivolta verso l'Europa, dove vennero i colonizzatori, e d'altra parte verso gli Stati Uniti e la sua economia più prospera”.

Ha osservato che dopo 500 anni di esistenza, tutte le regioni del sud sono ancora povere.

“In questo continente c’è più disoccupazione, malnutrizione, fame, più morti infantili e meno prospettive”, ha affermato.

Ha invece sottolineato come gli Stati Uniti, che dovrebbero occuparsi di questo creando posti di lavoro in collaborazione con i loro vicini, perseguono una politica di costruzione di un muro che, alla luce di tutta la propaganda che fanno, rende i latinoamericani che guardano per i criminali del lavoro.

READ  Guterres condanna l'uccisione “senza precedenti” di bambini a Gaza

Allo stesso modo, ha osservato che il momento più proficuo in Sud America è stato tra il 2002 e il 2015, quando c’erano differenze politiche, ma era chiaro che solo insieme avremmo potuto avere industrie più competitive, crescita economica, politiche di distribuzione del reddito e maggiori investimenti per le università. . E più occupazione.

“Lo hanno rovinato”, si è lamentato.

Egli ritiene che i due paesi debbano costruire un'alleanza strategica e rimuovere tutti gli ostacoli che ostacolano i negoziati reciproci.

Ha aggiunto che, nonostante la crescita degli scambi commerciali tra i due paesi, c’è ancora molto potenziale.

Lula si è recato in visita ufficiale a Bogotà il 17 aprile ed è stato ricevuto con tutti gli onori nella Casa de Nariño, la residenza presidenziale.

È arrivato accompagnato da una delegazione composta da funzionari governativi, ed il suo arrivo è stato preceduto dall'arrivo di più di 50 imprenditori interessati a negoziare con lo Stato della Nuova Granada.

Oltre ad assistere alla firma di sette accordi di cooperazione nei settori del turismo, dell'agricoltura, dell'informatica e delle comunicazioni, ha partecipato come paese ospite d'onore all'apertura della Fiera Internazionale del Libro di Bogotà dedicata al Brasile.