Dicembre 5, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Unione Europea ha finalizzato l’approvazione finale di un singolo caricatore USB-C

Dopo molteplici discussioni e speculazioni, soprattutto per quanto riguarda ciò che l’azione significherà per il futuro di Apple, lunedì il Consiglio europeo ha approvato una direttiva che stabilisce uno standard per i caricabatterie per dispositivi elettronici.

In generale, la procedura significherà che le porte USB-C sono obbligatorie per telefoni cellulari, tablet, cuffie, console di gioco e altri dispositivi elettronici. Questo dovrebbe essere pienamente operativo nell’ultimo trimestre del 2024. La misura dovrebbe estendersi anche ai laptop entro il secondo trimestre del 2026.

Parallelamente, la direttiva indica che i consumatori potranno scegliere un nuovo dispositivo che includa o meno un caricabatterie, mentre l’organismo europeo cercherà anche di standardizzare i sistemi di ricarica wireless.

“Trovare il caricatore giusto, a casa o al lavoro, può essere molto difficile. Inoltre, questi caricatori aggiungono fino a 11.000 tonnellate di rifiuti elettronici ogni anno. Avere il possesso del ministro dell’Industria e del Commercio della Repubblica Ceca Josef Sekila ha affermato in una dichiarazione Un caricabatterie che si adatta a più dispositivi farà risparmiare tempo e denaro e ci aiuterà anche a ridurre i rifiuti elettronici.

Il nuovo standard USB-C è stato approvato all’inizio di ottobre tra discussioni sui rifiuti elettronici e una discussione sulle misure che le stesse aziende tecnologiche stanno adottando per i loro sistemi di ricarica.

In tal senso, vari rumor hanno già previsto che Apple adotterà finalmente il port con l’iPhone 15 che uscirà nel 2023. Intanto molte aziende che hanno già adottato il port come standard non dovranno apportare modifiche, compresi i telefoni Android .