Novembre 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Machu Picchu e gli imperi d’oro del Perù’ arriva al Museo della Cultura Italiana

C’è una collezione di ornamenti in oro, argento e rame indossati dagli antenati dell’antico Perù. (mudec)

a Milano (Italia), Esposizione Internazionale ‘Machu Picchu e gli imperi d’oro del Perù‘ è in mostra al Museo della Cultura (Mudek) Inoltre, il modello contiene più di 190 oggetti archeologici che riflettono la visione del mondo detenuta nell’antico Perù.

All’inizio della mostra viene mostrata la cittadella Inca, a quel punto viene regredita nel tempo. In questo modo, questo processo ci permette di conoscere la civiltà andina, le società dai loro inizi, la loro connessione con la natura, altri mondi e le stelle.

Va anche notato che c’è Pezzi vecchi Da 3000 anni fa. Alcuni di loro fanno parte della cultura di Nazca, Lumpeg, Chimu, Kubisnik, Mochica. Oggetti Inca del XV secolo.

“L’antico Perù ha una vasta collezione di ornamenti in oro, argento e rame indossati dai nostri antenati. Ci sono ceramiche, tessuti e pietre. È un tema che attraversa diversi periodi. Inizia a Machu Picchu e si chiude a Machu Picchu”, ha commentato il curatore della mostra a Peru21 Ulla Holmqvist, direttrice del Largo Museum di Lima.

Inoltre, la mostra dispone di tecnologia per consentire ai visitatori di vivere un’esperienza coinvolgente. In questo modo, ha un volo in realtà virtuale che viaggia attraverso l’antica città Inca, la cui registrazione è stata effettuata nel 2020, durante la pandemia di Covid-19.

Per creare la felicità modello Con sede in Italia, le curatrici Carol Frazzo e Ulla Holmqvist hanno lavorato per oltre un anno. C’è Esposizione Internazionale È una mostra preparata per gli stranieri, prima che venga portata via MilanoParigi (Francia) e Florida (USA).

READ  Mitt Romney ha venduto la sua controversa villa con un ascensore per auto per 23 milioni di dollari

In questo senso, del totale di 192 frammenti, il 98% proviene dal Museo Largo e il resto dal Museo del sito Manuel Chávez Balón. Così tanto da. Pertanto, Holmquist descrive lo scambio di cialde come effettuato con un elevato standard di gestione della raccolta.

Tra lo shock del pubblico, la mostra inizia Anno del PerùUn’iniziativa Mudek Implica la programmazione culturale. In questo modo, le attività – che dureranno fino a marzo 2023 – mirano non solo a rendere orgogliosi i peruviani all’estero, ma anche a conoscere meglio il Paese.

Le attività comprendono incontri gastronomici, educativi e culturali. D’altra parte, verranno anche insegnati a ballare alcune parole in Marinera, Huaino e Quechua. “Ci auguriamo che la mostra susciti interesse in altri continenti. La mostra ha elementi per l’intrattenimento, ma anche elementi per la conoscenza e l’apprendimento”, osserva Holmqvist per i media.

Infine, il direttore del Largo Museum ritiene che l’Australia e l’Asia saranno le prossime destinazioni espressione. Questo tour internazionale ha preso il sopravvento Mostre del patrimonio mondiale – Possedimenti chitinianicon lui Ministero della Cultura del Perù e in alleanza con l’Associazione Inkaterra.

Continua a leggere