Maggio 26, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Marcelo Bielsa torna in Sud America per guidare l’Uruguay

Marcelo Bielsa torna in Sud America per guidare l’Uruguay

Giovedì, un funzionario della Federcalcio uruguaiana ha confermato che Marcelo Bielsa sarà il nuovo allenatore dell’Uruguay.

Dopo tre mesi di trattative, l’allenatore argentino ha accettato il contratto, ha detto all’Associated Press Jorge Casales, segretario per le competizioni e membro del comitato esecutivo della Confederation of African Football.

“L’unica cosa che manca è una firma”, ha detto Casales.

Il leader ha aggiunto che Bielsa, 67 anni, dovrebbe recarsi a Montevideo nei prossimi giorni per presentarsi.

Addio all’Uruguay, sotto la guida di Diego Alonso, dopo il primo turno dei Mondiali in Qatar lo scorso dicembre.

“Loko” Bielsa guiderà il Celeste a coprire 39 mesi per la Coppa del Mondo 2026.

La svolta della squadra avverrà a giugno, quando l’Uruguay affronterà Nicaragua e Cuba rispettivamente il 14 e il 20, durante una partita FIFA. Le qualificazioni ai Mondiali inizieranno all’inizio di settembre, in quanto si disputeranno in casa contro il Cile, mentre l’Ecuador giocherà come ospite.

Sarà anche responsabile della squadra Under 23 che giocherà il torneo di calcio alle Olimpiadi di Parigi lo scorso anno.

L’AUF ha cercato Bielsa per migliorare le sue risorse e imporre nuove caratteristiche al calcio uruguaiano attraverso la metodologia di lavoro di Bielsa, riconosciuta in tutto il mondo dai suoi 30 anni come allenatore.

“La sua filosofia di vita è molto apprezzata da tutti i giocatori che si sono affidati alle sue cure”, ha detto Casales, e l’eredità che lascia nei giocatori è anche una delle caratteristiche desiderabili del CAF. Sul lavoro è un coltivatore di dettagli, e non accetta scorciatoie per raggiungere gli obiettivi suggeriti.”

Proprio quell’attenzione ai dettagli gli è valsa il soprannome di “Madman”.

READ  Chrissy ferma Draper per raggiungere la finale a Eastbourne | Tour ATP

Bielsa è ossessionata dal giocare e dall’essere brava. Questo file ha impressionato gli allenatori di calcio dell’Uruguay fin dall’inizio.

“Stiamo coinvolgendo qualcuno che sappiamo ci lascerà un’eredità che va oltre i 90 minuti di una partita o di partite di torneo”, ha detto Casales.

E sarà il secondo straniero a guidare solo La Celeste. Daniel Passarella, un altro argentino, lo ha fatto tra il 1999 e il 2001.

Bielsa ha guidato l’Argentina tra il 1998 e il 2004. Il suo tour includeva l’eliminazione nella fase a gironi della Coppa del Mondo 2002 tra Corea e Giappone e la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene 2004. Ha deciso di dimettersi per motivi personali.

Nato a Rosario, Bielsa ha anche condotto 51 partite con la nazionale cilena, tra il 2007 e il 2011, con 28 vittorie e otto pareggi. Li ha guidati ai Mondiali del 2010 in Sud Africa, raggiungendo gli ottavi di finale.

A livello di club, ha iniziato la sua carriera in Argentina con Newell’s Old Boys – dalla sua città natale – e Velez Sarsfield. Ha anche diretto in Messico (Atlas e America), Spagna (Athletic Bilbao ed Espanyol) e Francia (Olympique de Marseille e Lille) in Francia.

La sua ultima stagione in Europa è stata con il Leeds United, una squadra che ha eliminato dalla seconda divisione inglese. Ha ottenuto il nono posto nella stagione 2020-2021 della Premier League, ma è stato espulso nel turno successivo. È senza direzione dal febbraio 2022, trascorrendo il suo tempo tra Rosario, la città brasiliana di Porto Alegre, e sporadiche visite in Uruguay.

Avrà molte sfide in Uruguay.

Forse il primo è fare dell’Uruguay una squadra offensiva, incontrare una squadra di altissimo livello con giocatori come Rodrigo Bentancur (Tottenham), Federico Valverde (Real Madrid), Jose Maria Gimenez (Atletico Madrid), Ronald Araego (Barcellona), Darwin. Nunez (Liverpool) e Georgian de Arascaeta (Flamingo).

READ  Manchester City e Arsenal si affrontano nella Premier League inglese

È una squadra con talento offensivo, ma in Qatar era fuori posto. La selezione mancava di strategie di gioco e di attacco nelle mani di Alonso.

Bielsa è noto per la sua attenzione al calcio attraente, qualcosa che è stato un punto debole per Celeste, soprattutto nell’ultima fase di Oscar Tabarez (2006-2021) e molto chiaramente nel breve periodo di Alonso (2022).

Una delle principali sfide di Bielsa è quella di gestire la giovane generazione che è cresciuta in Europa con risultati individuali molto importanti, nello stesso momento in cui gli storici Luis Suarez (Gremio), Edinson Cavani (Valencia) e Diego Godin (Velez Sarsfield) si sono ritirati dalla selezione.