Settembre 17, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Marcia in Cile per l’approvazione della legge sull’amnistia generale

L’Associazione dei parenti dei prigionieri politici e altre organizzazioni hanno invitato domenica vari settori della società cilena per le strade della capitale Santiago del Cile a chiedere l’approvazione di una legge di amnistia generale per i detenuti durante l’epidemia del 2019, secondo quanto riportato dai media locali. . .

Alla richiesta di fondo che la legge di amnistia generale venga approvata con urgenza nel Senato cileno, aggiunge parenti e manifestanti per chiarire la verità, chiedendo giustizia e riparazione per i morti, le vittime di lesioni, abusi sessuali e altre violazioni dei diritti umani. e agenti di polizia.

Chiedono anche di fermare la criminalizzazione della mobilitazione sociale sostenuta da espressioni culturali come canzoni, gruppi musicali, interventi poetici collettivi e la presenza di convogli di manifestanti in bicicletta.

Le loro richieste includono anche che il governo fermi il potenziale uso del veto presidenziale o qualsiasi ricorso alla Corte costituzionale per bloccare o abrogare la legge.

Per inciso, il disegno di legge è stato approvato in Senato dalle Commissioni per i diritti umani, la pubblica sicurezza e la Costituzione, in cui i senatori che lo hanno presentato hanno affermato che c’è stata una “risposta sproporzionata dello Stato seguita da arresti di massa e molteplici procedimenti penali”.

Si è ripetuta la manifestazione dell’Associazione dei prigionieri politici dei familiari, e di varie organizzazioni e associazioni non governative cilene, per chiedere la liberazione dei detenuti, dopo aver condannato l’abuso della carcerazione preventiva, la lentezza delle procedure giudiziarie e l’uso di una legislazione specializzata per criminalizzare le proteste.

Nel frattempo, il presidente Sebastian Pinera ha affermato in diverse occasioni che “non ci sono prigionieri politici in Cile” perché “nessuno è privato della libertà a causa del loro modo di pensare”, osservando che questi detenuti sono stati arrestati da una commissione criminale durante le proteste del 2019 .

READ  Putin promuove diversi programmi di welfare a tre giorni dalle elezioni