Gennaio 28, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mashariki Film Festival, Uno sguardo dal Rwanda all’Africa

KIGali, 3 dicembre (Prensa Latina) Mettere in mostra i cineasti ruandesi, così come l’Africa in generale, era l’obiettivo dell’ottava edizione del Mashariki Film Festival che si è tenuto qui, ha riferito oggi Africa News digital.

Durante questa settimana, l’evento considerato il più grande del Paese, ha ospitato la proiezione gratuita di 72 film in concorso, incentrati sulle relazioni di genere e sul tema dell’afrofuturismo.

I lavori hanno gareggiato nelle categorie Miglior lungometraggio, Miglior lungometraggio documentario, Miglior cortometraggio e Miglior serie televisiva e Web Series.

Un’altra divisione, Iziwacu Films, premia il miglior cortometraggio, il miglior regista promettente, il miglior attore e la migliore attrice del Ruanda.

Si tratta di incoraggiare giovani registi e produttori a far propria l’idea di creatività, a reinventare storie, ha detto Tresor Singha, fondatore del festival, “per mostrare una nuova Africa, diversa dall’immagine che la gente ha dell’Africa, dell’Africa povera, ” citando la pubblicazione.

La sceneggiatrice burundese Diane Ntahimbira ha commentato che il cinema nel suo paese ha iniziato sulla scena internazionale, e la cosa interessante di essere all’inizio è che ci sono così tante storie da raccontare.

Puoi creare storie ricche che sono là fuori, radicate, che sono là fuori. Con la cultura qui, le tradizioni del passato e l’approccio moderno dei creatori ruandesi”, ha sottolineato.

La conclusione della rassegna cinematografica è arrivata il giorno prima, con la premiazione di tre opere nella categoria film professionisti, mentre quattro studenti si sono aggiudicati il ​​premio della giuria.

Il sito ufficiale dell’evento non ha specificato i nomi dei vincitori.

rgh/nmr