Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

McCarthy vince la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti – Escambray

Dopo quattro intense sessioni legislative, McCarthy ha raggiunto i 216 voti necessari per scalare le fila della leadership rossa.

Kevin McCarthy è diventato oggi il 55° presidente della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, dopo 15 turni di votazioni e negoziati in corso con i membri di estrema destra della convenzione.

E il deputato ha iniziato a ridurre il deficit di voti contro di lui venerdì mattina al primo scrutinio, quando ha vinto il sì di 14 repubblicani che nei giorni precedenti avevano avallato altri candidati.

Si è quindi concentrato sul tentativo di influenzare le roccaforti rimanenti e sull’attesa che i repubblicani che avevano lasciato la città per emergenze mediche e familiari tornassero a Washington, DC

Per ottenere un sostegno sufficiente, ha dovuto fare una serie di concessioni che ha detto che non avrebbe preso in considerazione, come dare all’House Liberty Caucus tre seggi nella House Rules Committee, un pannello chiave che redige la legislazione prima che venga votata. Plenaria, osserva CBS News.

McCarthy succede a Nancy Pelosi, che è stata eletta alla Camera dei Rappresentanti due volte, nel 2007 e nel 2019.

Questa prolungata lotta per la presidenza del suddetto organo legislativo rende la storia la quinta più lunga in termini di numero di voti e la più lunga da prima della guerra civile.

La scelta di McCarthy apre la strada ai legislatori del 118° Congresso per prestare giuramento e organizzare la Camera dei Rappresentanti.

READ  Gli Stati Uniti stanno parlando con la Cina su come gestire i rischi nella loro relazione