Settembre 17, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Messi firma per il Paris Saint-Germain: il contratto, il futuro di Mbappe e l’ultimo minuto della giornata, in diretta

Messi sulla BBC

Lionel Messi ha rilasciato una lunga serie di interviste mercoledì al Princes’ Garden. Tra le altre cose, ha assegnato un premio a Guillem Balagoy per la BBC. Queste le sue dichiarazioni.

All’inizio di una conversazione informale, Messi ha ammesso di aver studiato inglese per un anno e mezzo. “Ho imparato per un anno e mezzo. Quando sei lì, finalmente impari. Capisco molto e posso parlare.” “Per i governanti?” gli chiese Balaji mentre Messi alzava le spalle.

Queste erano le altre dichiarazioni

Il tuo primo viaggio a Barcellona e questo viaggio a Parigi: “Il viaggio a Barcellona è stato tanto tempo fa. Ho dormito così tranquillo. Ho fatto tutto il viaggio dormendo. Il viaggio a Parigi è stato il contrario. Ho fatto fatica a dormire e riposare in questi giorni, preoccupato per l’incertezza, di ciò che era accadrà…dopo la dichiarazione del Barcellona Non sapevamo cosa avremmo fatto. Non avevamo nulla di specifico. Quella tensione e quella incertezza… Quando avrei ricominciato da capo, dove sarei andato, cambiato per la famiglia. È stato complicato finché non ho salutato le persone, ho parlato, che ero in grado di concludere il mio accordo. Con il PSG o la sua guida e ho iniziato a pensare a cosa sarebbe successo. E lì abbiamo iniziato a prepararci individualmente e come famiglia tanto per cambiare. Da lì, abbiamo pensato a cosa sarebbe successo. Sarebbe stata un’esperienza molto bella per i cinque”.

Ha anche detto a Jorge Messi che non poteva rinnovare: «Mio padre è tornato a casa. È andato la mattina a conoscere Laporta. E quando è tornato mi ha raccontato della contrazione. Poi mi sono dovuto preparare a dirlo ad Antonella, e così dirlo ai bambini. Eravamo amareggiati e ci siamo alzati guarda come lo avevamo detto ai bambini nel migliore dei modi, a dicembre abbiamo già detto loro che saremmo rimasti, e che noi continueremo, e sapevamo il colpo che sarebbe arrivato, più di Thiago, e poi è arrivato tutto , e il resto.

READ  Kyrgios e Murray si incontreranno a Winston-Salem

La reazione dei tuoi figli: “Sì, molte volte pensiamo molto e i ragazzi la accettano in un modo che noi non facciamo. Se Thiago la tiene dentro, mostra che è felice, rilassato e pronto al cambiamento. So che è come me, soffre dentro senza esprimerlo, ma non è serio, anche lui si adatterà come si adattano tutti, sarà un’esperienza nuova e lui crescerà.

Come lo ha passato a Neymar: “Quando mio padre ha parlato per la prima volta con Leonardo, Ney lo sapeva già. Abbiamo parlato, come con Di Maria e Paredes, della possibilità che venisse. Mi hanno aperto le porte e volevano che si facesse. Stavamo discutendo i passi per vedere se sarebbe venuto o no”.