sabato, Giugno 22, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Meteorite nel sud della Florida? No, questo è quello che è stato visto domenica – Telemundo Miami (51)

MIAMI: Questa domenica i social network e i messaggi nei gruppi di chat erano pieni di immagini di quella che sembrava una palla di fuoco nel cielo sopra la Florida meridionale. Le ricerche su Google mostrano residenti interessati a sapere cosa stava succedendo nel cielo con frasi come “meteora di Miami” e “meteora della Florida”, ma non era proprio di questo che si trattava.

azienda Domenica, SpaceX ha lanciato il suo razzo Falcon 9 Heavy da Cape Canaveral (Florida). per mettere in orbita i satelliti delle società di comunicazioni ViaSat, Astranis e Gravity Space, un lancio che è stato ritardato tre volte.

Da questa zona del sud della Florida si può vedere il missile che perfora il cielo e questa è la spiegazione più plausibile di quanto accaduto.

La finestra di 57 minuti per il lancio di domenica dal Pad 39a al Kennedy Space Center si è aperta alle 19:29 ora locale (2329 GMT) e il decollo è avvenuto esattamente un’ora dopo.

A meno di cinque minuti di volo, i due booster che circondavano la nave missilistica di testa si separarono come previsto, seguiti dal primo stadio del missile, che poteva essere recuperato.

I tre satelliti trasportati dal Falcon 9 Heavy raggiungeranno l’orbita geostazionaria, a circa 35.000 km sopra l’equatore, tra le 4:30 e le 5 ore dopo il decollo.

Le foto sono state scattate da Steve Birstok dell’area del Sawgrass Mall a Sunrise, questa domenica alle 20:30 circa.

Venerdì scorso, a soli 59 secondi dal decollo, SpaceX ha deciso di interrompere il lancio del suo super razzo per motivi che non sono stati riportati.

I lanci sono stati annullati mercoledì e giovedì a causa del maltempo nella regione.

READ  Sonic Spinball e altri due classici SEGA sono una sorpresa per il Nintendo Switch Online Expansion Pack

Il carico utile principale è il Viasat-3 Americas Wide Band Satellite, che pesa circa 5.400 chilogrammi e ha le dimensioni di uno scuolabus, la più grande capacità di carico utile oggi esistente.

Viasat 3 Americas, costruito da Boeing, è un veicolo spaziale ad alta capacità che trasmetterà segnali Internet ai consumatori e ai passeggeri rurali su aerei e navi nel Nord e Sud America.

L’azienda californiana prevede di lanciare successivamente altri due satelliti della stessa classe per coprire altre regioni del pianeta. Il secondo è ora sottoposto a test ambientali presso lo stabilimento Boeing di El Segundo in California e sarà utilizzato per le comunicazioni in Europa, Medio Oriente e Africa.

Il terzo satellite ViaSat-3 è ora nella fase finale del test di integrazione e del carico utile presso la struttura Viasat di Tempe in Arizona e si concentrerà sulla regione Asia-Pacifico, integrando la copertura del servizio globale di Viasat.

Nello specifico, Viasat ha annunciato domenica che il terzo satellite ViaSat 3, progettato per servire la regione Asia-Pacifico e denominato ViaSat 3 APAC, non sarà più lanciato sul razzo Arianespace 6 di Arianespace,

Il lancio del razzo Ariane 6, sviluppato dall’Agenzia spaziale europea e dal Gruppo Ariane per sostituire l’Ariane 5, è ora previsto entro la fine dell’anno, dopo anni di ritardi, e l’azienda californiana ha deciso di cercare un altro fornitore, secondo Spaceflight.com.

Uno degli altri satelliti lanciati dal Falcon 9 Heavy questa domenica è Arcturus di Astranis, del peso di poco più di 300 chilogrammi, che fornirà comunicazioni ad alta velocità dentro e intorno all’Alaska, e il terzo è GS-1, che è a cubo per essere alimentato di Gravity Space, con sede a Washington.

READ  Goditi la migliore qualità a casa con questa Smart TV di MediaMarkt

Questo è stato il sesto volo del Falcon 9 Heavy dal 2018.

Il Falcon Heavy è costituito da tre nuclei di razzi Falcon 9 che formano un booster compatto che si libra, alimentato da 27 motori Merlin e alimentato da 18 aerei commerciali.

Secondo SpaceX, il Falcon Heavy è “uno dei razzi operativi più potenti al mondo” e può sollevare in orbita quasi 64 tonnellate.

Questo razzo alto 70 metri e largo 12 ha effettuato il suo primo volo di prova nel 2018, quando ha lanciato nello spazio un’auto Tesla, seguito da altri quattro lanci, l’ultimo con la missione segreta USSF-67 effettuata a gennaio. Quest’anno per conto della US Space Force.

Nevio Buratti
Nevio Buratti
"Evangelista di zombie dilettante. Creatore incurabile. Orgoglioso pioniere di Twitter. Appassionato di cibo. Internetaholic. Hardcore introverso."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles