Ottobre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Mi è venuto in mente per via di questi eroi nazionali”

L’Università Cattolica ha ottenuto una schiacciante vittoria sull’Università del Cile nell’Universitario El Clasico nella 23a data del campionato nazionale. E poi l’allenatore dei crociati, Ariel Holan, ha acceso un dibattito emozionante sui suoi giocatori, riferendosi ai 33 famosi minatori cileni.

“Stai facendo un lavoro straordinario, non solo in campo, ma anche intellettualmente in molte sessioni in cui si è parlato di calcio, ad alto livello. Quindi cresce il rispetto per quella dedizione che ci metti. 33 minatori in i loro ultimi balli, e ne sono orgoglioso”era quanto espresso da DT.

Questo martedì, lo stratega argentino ha chiarito il rapporto con i 33 minatori per incoraggiare i suoi studenti di fronte alla partita dei Blues. “Questa è roba intima da spogliatoio che viene fornita con la tecnologia, ho un gruppo di giocatori di calcio esperti e un track record, e uno come DT che ha imparato da questi giocatori di calcio. L’elemento dei 33 minatori, l’ultimo ballo è venuto da me in una settimana. “ha confessato in una conversazione con Radio agricoltura.

Inoltre, ha aggiunto: “Era per via dell’età media, perché era la media con cui abbiamo iniziato la partita, mi veniva in mente 33 anni per via di questi campioni nazionali. Non ero in campagna, ma li seguivo da casa in tv, e Dio ha sofferto, perdonami per quello che hanno passato queste persone e ora le si ammira da ogni punto di vista. È stata una tragedia e queste persone hanno resistito”..

Mi sono fatto da modello con tutto il rispetto, per un’età media che è per molti un altro classico, e ho associato questa fatica di ogni calciatore durante la sua carriera, ad una difficoltà molto difficile e dolorosa, perché solo chi ha gareggiato sapeva cosa intendevo, e altro ancora Quando uno esegue i suoi ultimi balli”Completare.

Infine, Holan ha detto: “Quel momento della vita di un atleta che deve reinventarsi e smettere di fare ciò che ama di più. Questo sforzo di questi campioni nazionali, con la vita in gioco, lo collega a tutti gli sforzi della squadra”.

READ  Mi sento molto meglio rispetto al 2016