Gennaio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Miguel Bosé afferma che la pandemia ha “decimato” la sua carriera | persone | intrattenimento

Al FIL di Guadalajara, il cantautore ha parlato con i fan presentando la sua autobiografia “El hijo del capitan thunderbolt”.

EFE

cantante spagnolo Miguel Bose Ha confermato sabato alla Fiera Internazionale del Libro (FIL) di Guadalajara (Messico occidentale) che la pausa imposta dalla pandemia di COVID-19 ha fermato la sua carriera ed è stato un momento difficile e angosciante che lo ha spinto a scrivere le sue memorie.

“Abbiamo avuto quasi due anni molto difficili, molto spiacevoli. Ci hanno tolto tante cose, tante persone, tanti sentimenti, vita, affari a tanti, mi hanno tolto la carriera”, Ha detto presentando la sua autobiografia Il figlio del Capitano Tuono.

Parlando ai suoi follower che si sono riuniti nel forum principale della mostra, Bosset ha espresso ottimismo sul fatto che l’emergenza sanitaria non durerà e che la “normalità” tornerà presto, che dovrebbe essere migliore di prima.

Il cantautore spagnolo Miguel Bosé ha partecipato alla 35a edizione della Fiera Internazionale del Libro di Guadalajara (FIL). Foto: EFE

“Sono tempi difficili e speriamo che tutto torni di nuovo alla normalità e che il ritorno sia migliore o non lo vogliamo” Regola.

Il cantante, che ha suscitato polemiche per le sue posizioni di smentita durante l’epidemia, ha rivelato che il suo rifugio in mezzo all’interruzione condotta dal periodo di isolamento nel mondo era quello di tornare alla sua infanzia e rivedere alcuni suoi ricordi, che è il lavoro che ha raccolto nel libro uscito poche settimane fa.

Disse che più approfondiva i suoi ricordi, più era chiaro per lui che sarebbe stato “rilassato” ad affrontare le “avversità e tribolazioni” che si erano verificate fuori.

Nel libro, Bossuet racconta il peso di avere due genitori famosi e come ha cercato di liberarsi dalla sua ombra e di cercare la propria identità e il proprio posto nell’arte.

Il cantautore spagnolo Miguel Bosé alla 35a edizione della Fiera Internazionale del Libro di Guadalajara (FIL).
Foto: EFE

Nell’hadith, rivelato a Ha fatto un lungo viaggio dalla Francia a Londra per vedere il cantante americano Jim Morrison, pioniere del gruppo The Doors, la sua band preferita da adolescente E che ha dovuto aspettare tutto il giorno per vedere il suo idolo.

Traduttore bella ragazza e Amanti dei ladri Ha rivelato che ci sarà una seconda parte della sua autobiografia in una serie che mostrerà non solo la sua infanzia, ma il palcoscenico in cui è diventato un famoso cantante.

Il FIL si svolge dal 27 novembre al 5 dicembre con 600 scrittori provenienti da 46 paesi, con la partecipazione di oltre 3.000 professionisti e 255 espositori da 27 paesi con una presentazione editoriale di 240.000 titoli in 10.000 metri quadrati di esposizione. (IO)

READ  Tanita si è paragonata a Yalitza Aparicio per essersi sentita discriminata