Gennaio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Miguel Bosé conferma che l’epidemia ha “decimato” la sua carriera | Aggiornamento Europa | DW

Il cantante spagnolo Miguel Bosé ha confermato, sabato (04.12.2021) in Messico, che la sospensione operata dalla pandemia di COVID-19 ha fermato la sua carriera, ed è stato un periodo difficile e doloroso che lo ha spinto a scrivere le sue memorie.

Ha detto durante la presentazione del suo libro autobiografico “Son of the Captain Thunder” alla Fiera Internazionale del Libro (FIL) a Guadalajara (Messico occidentale).

Parlando ai suoi follower che hanno affollato il forum principale della mostra, Bossi ha espresso ottimismo sul fatto che l’emergenza sanitaria non durerà e che presto tornerà la “vita normale”, che dovrebbe essere migliore di prima.

“Questi sono tempi difficili mentre aspettiamo che tutto torni alla normalità e deve essere migliore o non lo vogliamo”, ha detto.

Il cantante, che ha suscitato polemiche per le sue posizioni di smentita durante l’epidemia, ha rivelato che il suo rifugio in mezzo all’interruzione condotta dal periodo di isolamento nel mondo era quello di tornare alla sua infanzia e rivedere alcuni suoi ricordi, che è il lavoro che ha raccolto nel libro uscito poche settimane fa.

Più scavava nei suoi ricordi, ha detto, più era chiaro che sarebbe stato “rilassato” ad affrontare le “avversità e tribolazioni” che si sono verificate all’estero.

Nel libro, Bossuet racconta il peso di avere due genitori famosi e come ha cercato di liberarsi dalla sua ombra e di cercare la propria identità e il proprio posto nell’arte. (efe)

READ  Previsioni di salute, amore e denaro