Settembre 21, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Mischief” e “Latin Spice” della canadese Leila Fernandez

Stile di gioco canadese Laila Fernandezrivelazione US Open, cela un’origine che la spinge a mostrare “malizia” che il suo orgoglioso padre, Jorge Fernandez, la chiamava “sapore latino”.

Ha compiuto 19 anni lunedì, dopo aver battuto gli ex campioni di Germania alla vigilia del match Agelique Kerber, Per la prima volta, ha segnato un passaggio ai quarti di finale.

È nato a Montreal, Dal padre ecuadoriano E una madre filippina, questa giovane donna che mette tre bandiere sui suoi social network (Canada, Ecuador e Filippine) e si dichiara in tre lingue, riflettendo secondo il padre quel tocco di latino che viene dalla classe sociale e che gli sfugge ogni volta che grida “Andiamo!” Vincendo un set.

Papà ha detto in una conversazione telefonica con Effie da Florida Dove l’evoluzione di L.eilah, Ma anche per l’altra figlia Bianca, 17 anni, che ha gareggiato nei campionati giovanili in Spagna.

È nato a Guayaquil ed è emigrato con la sua famiglia a Montreal In giovane età, Fernandez era un allenatore di calcio professionista quando sua figlia maggiore iniziò a presentarsi e dovette diventare un allenatore di tennis autodidatta.

La tennista ha preso in mano la racchetta per la prima volta all’età di sei anni, a dodici ha vinto il Canadian National Championship ea sedici. Il giovane Roland Garros.

La promessa del padre
Tutto è iniziato quando la sua serata non è stata accettata in un programma di tennis di alto profilo a Montreal, e “lì ho fatto una promessa da mio padre, perché non avrei mai immaginato di continuare in questo mondo dello sport”.

READ  Vuelta a Espaa 2021: Fase 13 della Vuelta a Espaa: profilo, percorso, programma e dove guardarla in TV

“Ho iniziato a studiare tennis per cercare di accedere all’ambiente intorno alle persone, e ho usato molte risorse e ho sempre pensato che se altre persone potevano farlo, perché non potevamo farlo noi?”

Che è seguire i passaggi Richard Williams Il padre e allenatore di Serena e Venus, o il padre di Sharapova, Fernandez ha imparato tutto ciò che poteva dal tennis da solo per allenare sua figlia, che ha fatto per guardare i video del tennista cileno Marcelo Rios, o ecuadoriano Andrés Gomez, .vincitore Roland Garros nel 1990.

Per quanto riguarda il modo in cui gioca il Lille, che usa il sinistro in campo con scioltezza, dice che sua figlia ha mostrato un tocco speciale che ha sempre voluto valorizzare.

“Quando ho visto che voleva entrare in uno sport di alto livello, ho capito che c’erano alcune cose che mi sono uscite con più latino e volevo coltivare questa tendenza, che non era molto accettabile nel Canada‘, lui spiega.

Questa malizia si riflette nel fatto che gli piace molto giocare con la palla, colpire gli angoli e fare “ritiri”, qualcosa che suo padre ha detto che gli ha insegnato: “La metto come malizia, spezie latine, squilibrio” all’avversario , un concetto che ha preso in prestito dal calcio.

Non solo lo stile di Leila Fernandez è stato sorprendente, ma ha finito per “costringere le persone ad innamorarsi del gioco, e questo è qualcosa di molto latino che è nella nostra musica, nel nostro cibo, nella nostra passione, nella nostra gioia”, riassume.
Lila non sembra lasciarsi intimidire dalle grandi sfide e il padre gli assicura che gli è sempre stato instillato che deve misurarsi con i migliori, e sui primi binari, anche se è la prima volta. Coincidenza.

READ  Real Madrid: il Paris Saint-Germain presenta a Messi un "messaggio" al Real Madrid di Mbappe

Il padre spiega: “Lì la paura svanisce e comincia ad amare giocare davanti a un hobby, perché è difficile sapere se si perde o si vince, ma dà gioia alle persone che stanno a guardare”.

I nonni materni della tennista vivono nella città ecuadoriana di Salinas, dove la tennista ha viaggiato più volte per visitare la famiglia, anche se molteplici impegni sportivi negli ultimi anni le hanno impedito di farlo.

Tuttavia, il condimento ecuadoriano non manca nella sua dieta perché suo padre sa di amare la pancetta, gli stufati e i cibi secchi. Zuppa di latte.

Giornalista di tennis ecuadoriano Kenny Castroche l’ha vista alzarsi eevento roland garros, È chiaro da lei che, nonostante le sue piccole dimensioni, ha una grande mobilità ed è “molto intelligente per giocare”.

“Ho assunto il ruolo della mano sinistra, perché usare la mano sinistra nel tennis ha un certo vantaggio se sai come sfruttarlo”, spiega.
Un altro elemento che spicca nella canadese è che, nonostante la sua giovane età, viene alla ribalta in scenari che possono intimidire almeno per molti.

Questo è stato dimostrato sul campo da tennis Arthur Ashe Il più grande al mondo con una capacità di oltre 23.000 persone, battendo i giapponesi e uno dei candidati Noemi Osaka. Dichiarazione di intenti.
Riassume i suoi punti di forza in “It bravo mancino, È veloce e i grandi palcoscenici non la spaventano”.

Quando le è stato chiesto in una recente conferenza stampa perché è rimasta ferma in partite ravvicinate contro avversari che hanno vissuto momenti simili più di lei, la giovane donna ha ammesso con un sorriso sul volto. “Onestamente, non lo so.”.

READ  Claudio Bravo conferma l'arrivo a La Roja: "E' un orgoglio e un privilegio, lo sarò sempre"

“Cerco solo di usare tutto il mio allenamento a casa. Mi hanno detto di prenderlo punto per punto e ho cercato di concentrarmi su quello”. Ero così felice di averla suonata“Ha commentato la strategia che ha sviluppato e che suo padre ha progettato per lui.