Settembre 25, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mission Inspiration 4, dallo spazio Netflix

Inspiration4, che sarà il primo a inviare civili nello spazio solo per diversi giorni a settembre a bordo di un razzo SpaceXPuò essere visto “quasi in tempo reale” in una serie di documentari su Netflix, ha annunciato giovedì la piattaforma di streaming.

Il 6 settembre verranno mostrati due episodi che introdurranno i quattro membri dell’equipaggio, altri due episodi il 13 settembre sui lunghi mesi di addestramento e gli ultimi preparativi prima del volo e un episodio finale alla fine di settembre, “A Few Days Later”. La missione finisce.

Questo episodio finale includerà filmati dell’interno della nave durante il viaggio, così come il suo ritorno sulla Terra, promettendo un “arrivo senza precedenti” in “quasi tempo reale”.

La serie, intitolata “Countdown: Inspiration4 Mission to Space”, è diretta da Jason Heherr, regista del documentario vincitore dell’Emmy Award “The Last Dance”, sui Chicago Bulls di Michael Jordan.

Il lancio, previsto per il 15 settembre, sarà anche trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube di Netflix.

Una capsula SpaceX Dragon con un razzo Falcon 9 sarà lanciata dal Kennedy Space Center in Florida, nel sud-est degli Stati Uniti.

La navicella sta già trasportando astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) della NASA, ma la missione prevista per settembre non includerà astronauti professionisti.

Il progetto è finanziato dal miliardario americano Jared Eschman. Il proprietario di 38 anni della società finanziaria è un appassionato pilota ed esploratore spaziale.

Isaacman ha offerto tre posti sull’aereo a Hailey Arsenox, 29 anni, sopravvissuta al cancro pediatrico. Chris Sembrowski, 41 anni, ex ufficiale dell’aeronautica americana, e Sian Proctor, insegnante di 51 anni.

Trascorreranno tre giorni in orbita attorno alla Terra, lontano dall’altezza della Stazione Spaziale Internazionale.

Altri turisti erano già nello spazio, inclusa la Stazione Spaziale Internazionale tra il 2001 e il 2009, a bordo di razzi russi. Ma erano accompagnati da astronauti professionisti.