Gennaio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mondiali di pallamano femminile: la Spagna si gode l’Austria prima dell’inizio dei Mondiali | Gli sport

Carmen Martin ha sparato davanti al portiere austriaco Lena Ivancock.Manuel Lorenzo (EFE)

La Spagna ha completato la prima fase di globalismo Senza scivolate e davanti alla debolezza dell’Austria ottenne la terza vittoria (31-19). Il vantaggio iniziale della selezione con l’Europa centrale era evidente e il virus ha esteso ulteriormente le distanze. L’Austria ha subito la perdita di sei giocatori. L’ultima è stata Catarina Bandza, che ha segnato 19 gol nelle sue prime due partite. Aveva solo 12 fiches e non ne ha mai avute una i guerrieri, che passano al secondo turno con il punteggio massimo (quattro). Mercoledì affronteranno il Giappone (2 punti), venerdì la Croazia (0) e domenica il Brasile (4). Una vittoria sui giapponesi porterebbe la Spagna molto vicina all’obiettivo della fase finale, raggiunta dai primi due gol. L’Argentina (2) e la stessa Austria (0) saranno in quel girone, anche se non dovranno affrontarli di nuovo.

piano di gruppo Jose Ignacio Prades Per avvicinarsi agli alloggi dei Granoller, non ha ammesso errori in questi primi tre impegni, cosa che ha realizzato senza più problemi di Inizi bloccato contro l’Argentina Inizialmente, ora la domanda per il campionato è in aumento. Si può dire che il torneo è già iniziato. Il suo atteggiamento non è male. Sulla strada dalla Spagna a quella fase finale, nessuno dei grandi candidati all’oro (Norvegia, Francia, Russia o Olanda, tra gli altri) è emerso, ma il livello degli avversari sta crescendo. Al momento è bastato contro l’Austria con un gol forte (51% di successi tra Silvia Navarro e Mirchi Castellanos) e l’efficacia in attacco di due veterane come Carmen Martin (nove gol senza fallo) e Chandy Barbosa (cinque gol).

READ  Paula Padusa - Azarenka | Programma e finale di tennis femminile di Indian Wells, LIVE

La Spagna non ha guardato la parte medica degli austriaci e ha preso la notte senza dimenticare di fermare l’Europa centrale dal primo minuto. Saldamente in difesa meticolosa e Navarro si è fermato, non c’era spazio per la paura. Il gol del 7-1 di Chandy Barbosa al 13′ è stata una pausa attraverso la quale la nazionale si è mossa silenziosamente da allora. E se non c’è spazio, è a causa di alcuni errori nei lanci. L’Austria ha appena sofferto. Il miglior giocatore rimasto dopo l’epidemia di Kovacs, Patricia Kovacs, potrebbe segnare da soli sette metri di distanza, che il portiere spagnolo ha impedito di giocare. In pista si è potuto vedere anche il centro di Alicia Fernandez, ammonita nelle prime due partite per problemi fisici. Parte del futuro della Spagna dipenderà dalla sua saggezza nel guidare l’offensiva quando la pendenza diventa davvero ripida.

Contro l’Austria era tutto in discesa. Silvia Navarro ferma fino all’intervallo e Mirch Castellanos lo fa in appello (anche 10 tackle), segnando anche di porta in porta. Con il pareggio già in atto, hanno inviato gli attacchi nella seconda metà, a Sua Eccellenza Carmen Martin, che ha offerto il Festival delle rose e della vaselina. Talento in giardino. In uno stato completamente rilassato, un altro è visto è Chandi Barbosa. Ha anche ringraziato l’Austria per la distensione, che è riuscita ad alzare un bel po’ i suoi record. Il punto di penalità, sì, era ancora la sua principale area di caccia. Kovacs, che ha chiuso con otto reti (sei da sette metri), ha segnato la sua prima partita della partita solo al 46′, a quel punto tutto era già in serbo.

READ  La regola dei tori e delle stelle. Il triplo pareggio accade nel quarto

A Torrevieja, anche sede della seconda fase della Spagna, Baguette al cioccolato I giocatori ripetono per tornare sul ring. Mercoledì le cose si fanno davvero serie.

Puoi seguire EL PAÍS DEPORTES su Sito di social network Facebook e Twitter, o registrati qui per ricevere La nostra newsletter settimanale.