Agosto 9, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mundimoto punta su Spagna e Italia e prevede di concludere con 30.000 vendite nel 2022

Sebbene scooter o biciclette abbiano aumentato la loro presenza nel Paese e abbiano sempre più utenti, auto e moto continuano a essere il principale mezzo di trasporto per gli spagnoli. startup catalana, MundimotoDiventando così uno di quelli che cercano di promuovere l’uso delle motociclette Piattaforma di trading online. Dopo il suo ultimo capitale di 20 milioni, l’azienda ha accelerato la sua crescita Scommette con tutte le sue forze sul mercato nazionale e italiano che quest’anno supererà le 30.000 moto vendute.

“L’industria motociclistica continua a crescere in Spagna e in Europa. Ci sforziamo di essere competitivi in ​​termini di prezzi per continuare a crescere”, ha commentato. Informazione amministratore delegato di Mundimoto, Giuseppe Talavera. L’azienda finora quest’anno Ha venduto circa 5.000 moto, Moltiplicato per dieci rispetto ai 500 venduti nello stesso periodo dell’anno scorso. Con la sua attività italiana, cerca di continuare questa crescita. Nel 2021 L’azienda ha una fattura di 15 milioni di euro e vuole raggiungere i 100 milioni quest’anno.

Atterrato a Mundimoto solo pochi mesi fa Milano Configura il tuo nuovo hub. È il primo paese dopo la Spagna ed è considerato uno dei più grandi mercati d’Europa per numero di utenti di questi veicoli. Attualmente Opera già con lo stesso modello di businessE c’è una squadra 30 persone, compreso un direttore dell’estensione. “L’industria sta crescendo a poco a poco. Siamo molto contenti di lui”.

Mundimoto quest’anno ha chiuso per 20 milioni, cosa che gli ha permesso di sbarcare in Italia. Ora analizzerà nuovi mercati per crescere

Quest’anno l’azienda non vede l’ora di continuare la sua strategia di espansione e l’apertura in un nuovo paese: “Abbiamo un elenco dei paesi più interessanti. Germania, Olanda o Grecia. Ma per ora vogliamo posizionarci in Spagna e nei paesi un po’ aperti “, ha affermato Talavera. Anche se a volte non si rifiuta di attraversare la piscina, lo promette Per ora si concentrerà sulla crescita solo in EuropaL’uso di una due ruote è un mercato di base per loro.

READ  Qual è la vita di Donato de Sandis in Italia dopo la fine di Masterchef

L’azienda è nata a mano a Barcellona 3 anni fa Alberto Fosas e Giuseppe Talavera. Entrambi provengono dal mondo degli affari e dopo qualche chiacchierata hanno deciso di introdursi nel mondo delle moto. “Abbiamo visto un’opportunità perché la Spagna ha una grande cultura motociclistica e non c’è nessuno che si occupi di questo tipo di transazioni”, afferma il CEO. Due ruote di seconda mano e l’azienda attualmente facilita il processo di acquisto e vendita Il suo sito web ha uno stock di oltre 2.500 motociclette acquistate a maggio di quest’anno.

In termini di finanziamento, l’azienda ha iniziato a raccogliere fondi un anno fa. La sua prima estensione è stata nel giugno 2021 con il seed round 1,3 milioni di euro con vari business angel. Hanno avuto un nuovo intervento chirurgico a febbraio di quest’anno 20 milioni di fondi italiani guidati da P101. Il round si è concluso con la partecipazione di altri veicoli internazionali come Avventure autotecnologiche Y Mobilità Manitiva. Con parte di questo finanziamento, la startup è sbarcata in Italia e ha fatto una dozzina di accordi. Adesso Non escludo di chiudere un nuovo ago nei prossimi mesi Dovrebbe continuare la sua strategia di espansione.

Con l’intenzione di promuovere il proprio marchio, ha concluso il contratto con il pilota MotoGP Spagnolo, Alex Rins; Come si è concentrato sulla conduzione di vari eventi Investire nel marketing online è alto. “Vogliamo crescere molto nel personale tecnologico”, dichiara Talavera. Per questo motivo la startup sarà reimpiegata nei prossimi mesi (Sono già più di 300) E lo sarà entro la fine di quest’anno 600 dei suoi dipendenti, Con profili di aziende come Snapchat, Facebook e varie Silicon Valley.

READ  "Bisogna vedere la situazione e dove siamo".