Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Netflix è rimbalzato del 15% sul mercato azionario dopo il suo rapporto sugli utili

A mezzogiorno, le azioni della piattaforma di streaming sono aumentate del 13% a $ 272,2, il livello più alto da aprile di quest’anno, con un aumento della capitalizzazione di mercato di quasi $ 14 miliardi.

Tuttavia, nonostante la spinta di mercoledì, i titoli della piattaforma mostrano un calo del 50% nel 2022.

Il gigante dello streaming sta stimolando la crescita dei clienti dopo un’improvvisa flessione nella prima metà dell’anno, quando la sua base di abbonati si è ridotta di 1,2 milioni. Netflix ha ora un totale di 223,1 milioni di abbonati in tutto il mondo; Segue Amazon Prime con 200 milioni; Disney Plus a 104 milioni e HBO Max a 64 milioni.

“Sebbene si tratti di un rapporto complessivamente positivo, le prospettive per il quarto trimestre non sono state molto positive, indicando che non tutto sarà roseo in futuro. Il dollaro forte ha continuato ad assorbire gran parte delle entrate e degli utili, con utili previsti per il quarto trimestre a 0,36 centesimi per azione. Rispetto alla stima di Wall Street di $ 1,20, “Ma il punto focale che sembra attirare l’attenzione degli investitori sono stati gli abbonati, che mostrano aspettative di 4,5 milioni di aggiunte nette nel quarto trimestre”, ha affermato Josh Gilbert, marketer analista presso social investment network eToro.

Alcune persone che tengono traccia dei titoli tecnologici hanno affermato che il prossimo obiettivo per gli investitori sarà quello di inserire il nuovo annuncio della società. Anche se il modello potrebbe non avere un grande impatto fino al 2023, sembra che Netflix abbia trovato la chiave per la sua prossima fase di crescita.

READ  AESAN avverte che mangiare questo popcorn salato può essere dannoso per la salute

Nella sua lettera trimestrale agli azionisti, Netflix ha osservato che “i nostri concorrenti stanno investendo molto per ottenere abbonati e coinvolgimento, ma costruire un’attività di streaming di grandi dimensioni e di successo è difficile”.