Gennaio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nevada “chimica” nel nord Italia, quanto è vero?

Lo scorso mercoledì sera si è verificato un evento bizzarro che ha sorpreso alcuni residenti Pavia, Una città situata in Lombardia, Italia. Cominciarono a cadere alcuni fiocchi di neve, tutti piccoli, mentre la zona era ricoperta da una nebbia molto fitta.. Ci sono stati alcuni avvertimenti sui social media che potrebbe essere ghiaccio chimico. Perché sono giunti a questa conclusione?

Il ristagno d’aria ha favorito la sospensione delle particelle inquinanti e ha agito da nucleo di compressione con precipitazione.

Innanzitutto, va chiarito che la maggior parte della neve vista nel video sotto queste linee è coerente con le nevicate precedenti. Per quanto riguarda la presunta neve “chimica”, La presenza di un potente uragano in inglese è favorevole alla formazione di nebbia e origine Inversione di calore alla base della valle di questa regione d’Italia.

In alcuni casi, nella nebbia Pioggia di piccoli fiocchi o particelle di ghiaccio. Il ristagno d’aria dovuto all’alta pressione nel pavese era favorevole alla sospensione delle particelle inquinanti. (La Lombardia soffre di alcuni problemi di questo tipo), che ha giocato Nucleo di compressione. Quando pesano abbastanza, si verifica la pioggia. Se questi piccoli pezzi o particelle si accumulano sul terreno, avranno un colore grigio specifico a causa dell’inquinamento atmosferico.

Tuttavia, Poiché è un processo fisico, non è appropriato chiamarlo ghiaccio “chimico”. Nella maggior parte del continente europeo questo fenomeno è noto come ghiaccio nebbioso. Tuttavia, In Spagna si chiama Sinara, E occasionalmente si verifica in inverno, soprattutto nelle grandi valli dell’interno della penisola. A volte il Sinara può essere scambiato per una vera nevicata.

READ  Ci sarà una nuova variante del governo che si oppone a tutti i vaccini?