Maggio 18, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Novak Djokovic | Polemiche in Italia sulla possibile presenza del serbo a Roma Masters | RMMD | L’intero gioco

Dopo lo scandalo in Australia, Le porte dalla Francia (Roland Kross), dal Regno Unito (Wimbledon), dagli Stati Uniti (US Open) e da altri paesi sono state chiuse perché non era stato vaccinato contro il virus corona. Il serbo è stato però ben accolto in altre località, come gli Emirati Arabi Uniti, dove ha esordito in questa stagione durante l’ATP 500 di Dubai. Sono anche pronti a portarlo in Italia visto il Masters 1000 di Roma.

Secondo lui, le norme vigenti nel nostro Paese sono valide per tutte le persone sul suolo italiano. Non è richiesto un programma di vaccinazione completo per giocare all’aperto in una partita senza contatto personale.Lo ha detto ai media Valentina Vessali, sottosegretario allo Sport.

Le parole di Wessali hanno però provocato la reazione del rappresentante dell’Assessorato alla Salute Andrea Costa. Il funzionario ha svelato la contraddizione nell’entrare nel Paese al numero uno della classifica Atp. “Non credo ai motivi per cui Wesoli ha sostenuto che Djokovic potrebbe partecipare al Masters 1000 di Roma”.Sotto controllo.

“Tutti devono essere rispettati quando le regole sono in vigore. Coloro che hanno molti seguaci possono aiutarci in questo e hanno ancora più motivi per dare il buon esempio. Quindi sono contrario alla presenza di Djokovic a Roma.Costa è stato condannato dal 2 al 15 maggio per aver partecipato al ‘Knol’.

Nonostante il parere del collega, Vessali ha sostenuto la sua idea. “Se fossi venuto a suonare in Italia, senza guida non avrei potuto dormire in albergo, andare al ristorante o usare i mezzi pubblici. Non utilizzare docce o spogliatoi. Se trova un modo e affitta una casa, un veicolo proprio, e va subito a giocare vestito, può farlo, ma spero che la situazione sia diversa da adesso fino a maggio.Lo ha spiegato all’evento per le Olimpiadi Invernali Milano-Cardina 2026.

READ  Griezmann torna in Italia alla ricerca di un'altra "resurrezione"

La prima partita del 2022

Djokovic tornerà in tribunale lunedì 21 febbraio all’ATP 500 di Dubai. Dopo il sorteggio dell’organizzazione, il giocatore serbo ha gareggiato con Lorenzo Musetti. Questa è la seconda volta che un 20 volte vincitore del Grande Slam vince contro un italiano di 19 anni. ‘Knoll’, che ha restituito due set alla Roland Cars nel 2021 per la prima volta tra i due.

Se il giocatore serbo dovesse sconfiggere il primo avversario, potrebbe affrontare il russo Cuccano al 16° turno, lo spagnolo Roberto Batista nei quarti di finale, il canadese Felix Agar-Aliasim in semifinale ed eventualmente in finale. Il russo Andrei Rublev.

Questo potrebbe interessarti