Maggio 30, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Oggi Ardi Bogota è diventato “Cowboys de la A3”

Oggi Ardi Bogota è diventato “Cowboys de la A3”

Dopo l’uscita di “Los Perros” il gruppo Bogotà sta bruciando Pubblica “Cowboys de la A3”, la seconda anteprima del suo prossimo secondo album in studio Il prossimo 12 maggio.

“Cowboys de la A3” si ispira alle ballate e al rock, ed è una canzone essenziale per comprendere il nuovo tema e il sound della band. con prodotti lallo gvil tema è suonato a diversi livelli di intensità e utilizza una metafora che evolve da un approccio nostalgico, sostenuto dalla chitarra acustica, a un urlo epico alla fine avvolto da un quartetto d’archi.

L’intera narrazione audiovisiva di questo progetto racconta una storia, la storia del pilota e del suo copilota, che l’hanno interpretata Adriana Giacomo E Davide Dalì– attraverso diversi capitoli. In questo secondo capitolo, intraprendiamo un viaggio verso un senso di appartenenza, verso uno stile di vita diverso e verso la ricerca di scopi, nella misura massima.

Così, Arde Bogotá ci prepara per l’imminente album con lo stesso nome “Cowboy da A3”, un album di canzoni sui viaggi è già disponibile in prevendita. Un album ancora molto atteso “la notte” (Sony Music 21), due anni dopo la sua uscita, continua a comparire nella lista degli album più venduti in Spagna.

A “la notte” Sulla rivista abbiamo commentato: “Siamo stati influenzati da band come Eroi silenziosi Anche Super sottomarinoHanno preso il suono “Antiaéreo”, il loro primo successo, e lo hanno riprodotto in ciascuno di questi dieci brani. Nella prima metà dell’LP troviamo formule più vicine al rock puro come “Tijeras”, altre al limite del funky come “Cariño” e canzoni indie come “A lo oscuro”. Senza dubbio sono i più accelerati del lavoro, perché dopo i primi cinque tagli il tempo cala, sincronizzandosi con la storia del disco. Quella notte rumorosa inizia a rallentare e lo notiamo in “Millennium” o “As Much as You Doubt”, più spoglie agli strumentali e più vicine al pop; e soprattutto in “El Dorado” e “Exoplaneta”, entrambe poesie indipendenti che concludono questo meraviglioso lavoro.

READ  Il padre di J Balvin ricorda la discussione del cantante con Residente: 'Fa male all'anima'