Novembre 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Opposizione in El Salvador contro il voto all’estero

I deputati del partito New Ideas (56 voti) martedì sera, con il sostegno di altre minoranze, hanno attuato la “legge sull’esercizio del suffragio all’estero”, anche se i loro oppositori hanno affermato che i regolamenti “fanno”. Non garantisce sicurezza e fiducia nel voto”.

Lo spettro della frode con la manomissione del voto è cresciuto da mesi come una barriera che ha ritardato l’avanzamento di questa legge nel foro legislativo.

Tuttavia, questa è la data passata dopo il voto in Parlamento e ora la Corte suprema per le elezioni (TSE) ha il potere e l’obbligo di assumere una società per implementare un sistema di voto elettronico per i salvadoregni dall’estero nelle elezioni presidenziali e legislative del 2024 .

Secondo media come Diario di El Salvador, con questa mossa il governo “ripagherà il suo debito storico e la diaspora salvadoregna voterà alle elezioni del 2024” e potrà anche candidarsi alle cariche elettive. La legge è stata sostenuta da 66 voti degli 84 che compongono il forum.

Nonostante le obiezioni dell’opposizione, i partiti che sostengono il governo del presidente Nep Bukele e la sua rielezione nel 2024 stimano che il voto online a distanza disporrà di meccanismi di sicurezza per verificare l’identità degli elettori che saranno stabiliti dal Tribunale elettorale supremo. Allo stesso modo, il voto elettronico faccia a faccia richiederà all’elettore di recarsi presso un seggio elettorale, un consolato, ecc., dove può votare utilizzando un documento di identificazione univoco (DUI) rilasciato fuori dai confini e può essere esercitato da coloro usando un passaporto.

Il rappresentante Johnny Wright Saul, del partito di opposizione Our Time, ha affermato che il voto online a distanza è il “prodotto più pericoloso” nella storia elettorale della nazione. Ha chiesto la disuguaglianza, l’esclusione e l’eventuale duplicazione dei voti o l’eventuale cancellazione di altri voti.

READ  Maras, bitcoin e Covid-19 durante la settimana in El Salvador

Ha criticato la regola come una “strategia elettorale per chi è al potere oggi” e ha affermato che l’unica cosa che potrebbe essere garantita era il sospetto e la sfiducia che avrebbero offuscato il processo elettorale del 2024.

Mentre Annabel Peloso, del Farabundo Marti National Liberation Front (FMLN), ha spiegato che la registrazione è “necessaria” e ha affermato che “non ci sono garanzie che la registrazione dei salvadoregni sarà un vero riflesso dei salvadoregni ammissibili al voto”.

Mentre la rappresentante Claudia Ortiz, di Vamos, ha espresso il parere che “puoi facilmente mettere un numero X di voti … Ci sono molte cose che possono portare a frodi elettorali, ciò su cui vuoi accettare è molto pericoloso”.

M/libbra