Ottobre 2, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Opzioni di risparmio conservativo con prezzi più elevati | Finanziario

ascesa di tassi di interesse Nella zona euro è già una realtà. La Banca centrale europea (BCE) ha alzato i tassi di riferimento, sorprendendo anche con un aumento superiore alle attese, di 50 punti base, fino allo 0,5%, per contrastare la preoccupante inflazione. D’ora in poi, il tasso di aumento è incerto e dipenderà dall’evoluzione della situazione. Ma questo è solo l’inizio di un cambio di direzione della politica monetaria dopo molti anni di interessi ufficiali dello 0% che hanno portato al crollo del mercato finanziario. Ritorno di risparmio conservativo. Con il rimbalzo dei prezzi, ci sono notizie migliori per gli scorci di sensibilità al rischio.

Lo scenario è molto diverso e per settimane sono state viste ricompense più interessanti perline E soprattutto, dentro depositare. Attualmente, ci sono alcune entità nazionali che si sono lanciate a lottare per la responsabilità dopo aver cercato così a lungo di scacciarle. La grande banca non è ancora entrata nella mischia, ma gli esperti non escludono un’offerta che potrebbe rompere il mercato in qualsiasi momento e costringere la concorrenza a offrire rendimenti più elevati. In ogni caso, i miglioramenti saranno incrementali con l’aumento dei depositi presso la Banca Centrale Europea, il tasso che le banche pagano per aver parcheggiato denaro presso la Banca Centrale Europea, che dal 2019 era al minimo storico di -0,5%. Questo giovedì è improvvisamente salito allo 0% .

L’inflazione ei tassi bassi continueranno a generare tassi di interesse reali negativi

Alcune banche approfittano della fine dei tassi negativi per indirizzare loro i risparmi fondi a reddito fissoGli analisti stanno iniziando a vedere opportunità di fronte a valutazioni più interessanti. I gestori concordano sul fatto che questo è un buon momento per creare un portafoglio con un reddito costante, con prezzi che sarebbero stati rendimenti sempre più bassi. Ignasi Villadisso, investment manager di MyInvestor, osserva che ciò che interessa a un investitore conservatore è “solo in determinati settori e per determinati orizzonti temporali”. Per Juan Gomez Bada, gestore degli investimenti e consulente di Avantage Fund, “È ora di fidarsi di nuovo dei fondi del mercato monetario con incarichi inferiori a sei mesi, poiché si otterranno rendimenti migliori da conti o depositi”.

READ  Il fondatore di TSMC attacca il CEO di Intel in un'intervista

Tutto senza dimenticare iper inflazione (8,6% nell’area euro) che riduce il potere d’acquisto. “Ci aspettiamo che i tassi reali, dopo aver scontato l’inflazione, rimangano negativi per molto tempo”, afferma Gomez-Bada. Il consenso prevede un aumento dei tassi di interesse per portare l’inflazione al 2% nel medio termine, anche se questo rappresenta un freno alla crescita economica. “Altri incrementi a venire, probabilmente in sezioni da 50 punti base”, le avventure di Paul Diggle di abrdn. “I rally della Banca centrale europea continueranno a essere inferiori rispetto alle altre banche centrali”, afferma Ben Lidler, global market strategist di eToro. Le tariffe dovrebbero raggiungere il 2% nel 2023. Da lì, alcuni già prevedono tagli. “Il mercato sta scontando un lungo periodo a prezzi vicini al massimo. Tuttavia, storicamente, il periodo tra l’ultimo aumento e il primo calo è stato di circa sette mesi”, hanno osservato a ING.

Il mercato abbassa i tassi indicativi della BCE a circa il 2% a metà del 2023

Al momento è disponibile un file normalizzazione monetaria appena iniziato e Liquidità Nel sistema finanziario è ancora abbondante. La situazione è diversa da quanto accaduto nel 2008 e nel 2012, quando i mercati finanziari all’ingrosso sono stati chiusi e le società spagnole hanno dovuto ricorrere a impegni individuali per bilanciare i propri bilanci. Poi la banca è arrivata a pagare bonus che si avvicinavano al 5%. Oggi, i tassi medi sono ancora vicini allo 0% e la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che trasformare l’aumento dei tassi in rendimenti di risparmio sarà alquanto rialzista, a causa dell’eccesso di liquidità, con eccezioni.

Enrique Lova, vicedirettore del reddito fisso di Emmantia Capital, sottolinea che l’aumento dei tassi di interesse è più pronunciato nel valore delle attività a reddito fisso che nei depositi. “Prendi ad esempio che i nostri portafogli a breve termine hanno raggiunto un tasso di rendimento dello 0,30% nell’ottobre 2021 e ora superano il 2%, e questo è ciò di cui godranno d’ora in poi i risparmiatori che hanno investito in veicoli di investimento. Nei depositi è un’altra storia. Le istituzioni finanziarie continuano a ricevere importi molto elevati dalla liquidità dei risparmi dei depositanti e dalle iniezioni multimilionarie della BCE ancora valide e in attesa di ammortamento (TLTRO), pertanto la velocità della sua rivalutazione sarà strettamente legata all’effettivo movimento di tariffe”, sottolinea.

READ  Axie Infinity sta sviluppando uno scambio decentralizzato

In M&G Investments, affermano che “la posizione migliore è detenere un portafoglio diversificato in varie classi di attività, tra cui azioni, reddito fisso, materie prime e asset reali”.